Crema esfoliante fatta in casa: ricette, consigli

Crema esfoliante fatta in casa? È possibile: bastano pochi ingredienti a basso costo per ottenere un prodotto naturale che aiuta a rimuovere le cellule morte dalla superficie della pelle.

L’utilizzo di una crema esfoliante è di grande importanza perché spesso i prodotti per la cura della pelle del viso e i cosmetici risultano spesso poco efficaci a causa dei pori ostruiti. È consigliabile quindi applicare almeno una volta alla settimana questo tipo di crema per rendere la cute più liscia, levigata, uniforme e luminosa.

Questo trattamento è consigliato anche agli uomini che hanno, rispetto alle donne, una maggiore attività sebacea. Per gli over 50 poiché il turnover della pelle rallenta è consigliabile l’utilizzo di una crema esfoliante almeno due volte alla settimana

I benefici sono numerosi infatti, alla rimozione di cellule morte si affianca la purificazione della cute e la stimolazione della produzione di nuove cellule

La crema esfoliante può essere di tipo chimico e ha un’azione cheratolitica. L’obiettivo di un tale tipo di crema è quello di diminuire l’ipercheratosi che consiste in un ispessimento dello strato corneo dell’epidermide. Esse contengono acido mandelico, malico, citrico, tartarico, lattico e soprattutto acido glicolico

La crema esfoliante che agisce fisicamente, chiamata scrub contiene granuli abrasivi che massaggiati sulla pelle rimuovono le cellule morte. Questo tipo di crema ha un’azione esfoliante dolce e garantisce una corretta idratazione e pulizia dell’epidermide.

Ingredienti per una crema esfoliante fatta in casa

Esfoliante

Per una crema esfoliante fatta in casa si può optare tra una vasta gamma di esfolianti tra cui:
mandorle crude macinate finemente che contengono l’olio di mandorla ricco di vitamina A e vitamina E


bicarbonato di sodio
che presenta una lieve azione abrasiva ed è particolarmente adatto per pelli grasse
fiocchi di avena ricchi di saponine con azione detergente, Vitamina E, polifenoli e betaglucani. Stimolano la produzione di collagene e, lo zinco presente, riduce l’infiammazione e combatte i batteri che causano l’acne
semi di lino provenienti da agricoltura biologica ricchi di omega-3, vitamina A, vitamina C ed E e acido linoleico che idratano e conferiscono elasticità alla pelle

Vettore

Come nel caso degli esfolianti si può scegliere tra diversi tipi di vettori come:

yogurt bianco intero che contiene acido lattico che ha una debole azione esfoliante, grassi e proteine che nutrono la pelle rendendola liscia e luminosa

olio di cocco che aiuta a mantenere la pelle elastica, ha proprietà antinfiammatorie e nutrienti

olio di jojoba che ha un’azione rigenerante e mantiene l’elasticità della pelle

Ingredienti accessori

A seconda delle proprie esigenze si può optare per uno di questi ingredienti:

miele grezzo ha proprietà antibatteriche, nutrienti, antiossidanti e aiuta a combattere gli effetti dell’invecchiamento cutaneo

avocado che ha un’azione antiossidante, contiene vitamina E e C  e ha un’azione emolliente e idratante

curcuma proveniente da agricoltura biologica che contiene acidi grassi e di fitosteroli e favorisce la regolazione della produzione di sebo

Procedimento per realizzare una crema esfoliante fatta in casa

Mescolare accuratamente un cucchiaio di esfoliante macinato finemente, un cucchiaio di vettore e un cucchiaino di ingrediente accessorio. Nel caso dell’olio di cocco farlo prima fluidificare a bagnomaria.

Applicare la crema sulla pelle umida, evitando la zona occhi, con un movimento lento a partire dal basso verso l’alto per circa un minuto. Risciacquare con acqua tiepida e poi applicare un tonico e una crema idratante

Vantaggi di una crema esfoliante fatta in casa

Rispetto alle creme commerciali una crema esfoliante fatta in casa è costituita da ingredienti naturali ed è priva di conservanti come i parabeni.

Il costo è davvero molto contenuto e alcuni ingredienti sono generalmente già disponibili in casa. Si può provare variando le combinazioni dei componenti per ottenere la crema che è più adatta al tipo di pelle

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

Corniola

Onice

TI POTREBBE INTERESSARE

Il dentifricio dell’elefante: la reazione che crea magicamente una schiuma 

Il dentifricio dell'elefante: stupisci grandi e piccini con una delle reazioni incredibili che offre la chimica: bastano pochi ingredienti ed è istantanea

Bicarbonato di sodio: comportamento acido-base, sintesi, reazioni

Il bicarbonato di sodio ha formula NaHCO3  e si presenta come un solido cristallino bianco solubile in acqua e scarsamente solubile in solventi organici....

Smartphone e chimica: schermo, batteria, elettronica, funzionamento

Lo smartphone è un must per tutti i giovani che lo utilizzano per la sua capacità di calcolo, di memoria e di connessione dati:...