Olio di Jojoba: a cosa serve e quali sono i suoi benefici

L’olio di jojoba è ottenuto dai semi di jojoba, arbusto originario degli Stati Uniti sudoccidentali e del Messico settentrionale.
Si ottiene attraverso diversi metodi come la spremitura a freddo, la pressatura meccanica seguita da estrazione con solvente, o solo tramite estrazione con solvente.

Il solvente generalmente usato è l’esano per il suo costo relativamente basso e per la sua bassa tossicità ma sono usati anche solventi organici come benzene, etanolo e cloroformio. L’olio di jojoba differisce da tutti gli oli di semi conosciuti per la sua quasi totale assenza di gliceridi, che lo rende più una cera liquida che un grasso.

Composizione dell’olio di jojoba

Esteri

I componenti principali dell’olio di jojoba sono esteri asimmetrici contenenti due doppi legami che conferiscono a questo olio proprietà invidiabili per usi in campo cosmetico. Essi hanno infatti una struttura simile a quella del sebo della pelle e pertanto esercitano un’azione emolliente.

esteri dellolio di jojoba da Chimicamo
esteri dell’olio di jojoba

Sono costituiti dall’associazione di acidi grassi a catena lineare lunga e alcoli primari a catena lunga. Sia  gli acidi che gli alcoli sono cis-monoinsaturi nella posizione omega-9.
Gli esteri costituiscono fino al 50% della massa dei semi di jojoba.

Acidi grassi e alcoli liberi

acido gondoico da Chimicamo
acido gondoico

L’olio di jojoba contiene piccole quantità di acidi grassi liberi (0,96%) e alcoli liberi (1,11%). L’acido grasso più abbondante è l’acido gondoico che è di tipo lineare con 20 atomi di carbonio e 1 doppio legame, in posizione 11 con configurazione cis che appartiene al gruppo degli omega-9.

Steroli

Gli frazione di steroli presenti sono colesterolo,  β-sitosterolo, campesterolo, stigmasterolo e l’isofucosterolo. Essi, in campo cosmetico, promuovono il rinnovamento cellulare e mantengono le membrane cellulari, mantengono l’idratazione della pelle e proteggono il collagene dai raggi U.V.

Flavonoidi

I flavonoidi molti dei quali costituiti da quercetina e suoi derivati mostrano una forte attività antiossidante e inibizione della lipossigenasi, enzima in grado di produrre idroperossidi coniugati attraverso l’ossidazione di acidi grassi polinsaturi.

Vitamine

L’olio di jojoba contiene Vitamina A e Vitamina D ovvero α, γ e δ tocoferolo ad elevata capacità antiossidante

Quali sono i benefici dell’Olio di Jojoba ?

Jojoba Oil Benefits 1200x900 1 da ChimicamoGrazie alla sua somiglianza con il film lipidico umano, protegge biomimeticamente la pelle dalla perdita d’acqua e ha quindi un effetto legante l’umidità.

Per la sua composizione oltre che come agente emolliente è studiato per il  potenziale nel trattamento dell’acne e della psoriasi, per i possibili effetti antinfiammatori contro l’infiammazione acuta e cronica della pelle e per la sua attività antimicrobica

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Reagente limitante: esercizi svolti

Si definisce reagente limitante di una reazione chimica quella specie che si consuma per prima e che determina la quantità dei prodotti di reazione. Per...