Macchie sulla pelle. Rimedi casalinghi

Le macchie sulla pelle appaiono, in genere, oltre i 40 anni e sono dovute all’invecchiamento cutaneo.

Tuttavia vi sono anche altri fattori, oltre all’inesorabile orologio biologico, che possono causare o potenziare l’invecchiamento della cute.

Tra le cause che possono provocare le macchie sulla pelle vi sono, tra gli altri, l’esposizione a radiazioni solari senza adeguata protezione, fumo di sigaretta e smog. Questi fattori portano alla formazione di radicali liberi che danneggiano le membrane cellulari tra cui quelle responsabili della produzione di sostanze come collagene, elastina e acido ialuronico

Le macchie scure che compaiono, in genere sulle mani e sul viso, sono dovute a un indebolimento dei meccanismi di produzione della melanina.

La melanina è una biomolecola che ha diverse funzioni, tra cui quella pigmentaria: essa infatti conferire alla struttura una colorazione propria.

La melanina è prodotta, a partire dall’amminoacido tirosina, dai melanociti che sono cellule presenti nello strato basale dell’epidermide. I melanociti sono circondati dai cheratinociti a cui trasferiscono il loro pigmento di melanina.

L’iperpigmentazione coinvolge non solo lo strato superficiale della pelle, ma anche quelli più profondi.

Si può quindi ricorrere a trattamenti dermoestetici fatti da un medico specialista in uno studio opportunamente attrezzato.

Questi trattamenti prevedono l’uso di peeling chimici con acido glicolico o acido salicilico che consentono una rimozione degli strati superficiali della pelle per eliminare le aree cutanee in cui è presente l’ iperpigmentazione.

In alternativa, a giudizio del medico, ci si può sottoporre a trattamenti laser, dermoabrasione, microderoabrasione o elettrocoagulazione. Si possono anche acquistare  prodotti specifici in profumeria o in farmacia che sono comunque meno efficaci rispetto ai trattamenti medici e richiedono lunghi tempi prima di avere qualche risultato.

Trattamenti e rimedi casalinghi per le macchie sulla pelle

Non vi sono moltissimi studi che garantiscono l’efficacia per le macchie sulla pelle ma il gel di aloe vera sembra dare ottimi risultati. Esso contiene l’aloina che è un glicosile antrachinonico utilizzato, in campo medico come lassativo ma agisce inibendo la produzione di melanina nella pelle.

Anche la cipolla rossa per il suo alto contenuto di antiossidanti, vitamina C e selenio può essere efficace per l’iperpigmentazione

Maschere per le macchie sulla pelle

Patata  e succo di limone

Una prima maschera è costituita da patata e succo di limone. Le patate contengono la catecolo ossidasi, enzima appartenente alla classe delle ossidoreduttasi, che schiarisce le macchie di iperpigmentazione e il limone è noto per le sue proprietà sbiancanti. Per realizzare questa maschera, da usare  quotidianamente per almeno un mese si grattugia una patata di medie dimensioni a cui si aggiunge 1/3 di tazza di succo di limone. Si applica maschera sulle zone interessate per mezz’ora e poi si risciacqua.

Papaia, vitamina E e multani mitti

Una maschera di papaia, vitamina E e Multani Mitti dà buoni risultati. Infatti la papaya contiene la papaina enzima proteolitico, appartenente alla classe delle idrolasi, che aiuta a schiarire le macchie scure, la vitamina E che è un potente antiossidante che elimina tutti gli effetti causati dai raggi del sole e Multani Mitti argilla ricca di minerali che aiutano a pulire, nutrire ed esfoliare la pelle.

Per realizzare questa maschera occorrono 1 cucchiaio di polpa di papaia, 2 capsule di vitamina E, ½ tazza Multani Mitti

Si mescolano questi ingredienti con sufficiente acqua fino a formare una pasta liscia che si applica sulle zone iperpigmentate per 20 minuti e si risciacqua con acqua tiepida. Questa maschera si applica una volta alla settimana

Avocado, miele grezzo e latte

Una maschera fatta con avocado, miele grezzo e latte costituisce un altro rimedio naturale per le macchie scure sulla pelle.

L’avocado è ricco di grassi monoinsaturi e vitamina E che migliorano l’assorbimento di carotenoidi e altri nutrienti.

Le vitamine C ed E hanno un ruolo importante di protezione della pelle dai danni ossidativi causati dal sole e da altri fattori ambientali. Per la presenza di antiossidanti, come i carotenoidi e i polifenoli l’olio aiuta a proteggere dai danni causati dai radicali liberi

Il miele grezzo che contiene monosaccaridi, disaccaridi, proteine, amminoacidi, riboflavina, niacina, acido folico, acido pantotenico e vitamina B6. Contiene anche vitamina C e calcio, ferro, zinco, potassio, fosforo, magnesio, cromo e manganese. Sono presenti antiossidanti come i flavonoidi, catalasi e selenio.

L’acido lattico presente nel latte pulisce in profondità i pori ostruiti

Per fare questa maschera, da applicare una volta al giorno, occorre la polpa di un avocado, 2 cucchiai di miele grezzo e 1 cucchiaio di latte

Si schiaccia la polpa di avocado e si unisce al miele e al latte per ottenere una pasta da applicare nelle zone iperpigmentate per 20 minuti. Successivamente si risciacqua con acqua tiepida

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

Ellagitannini

Corniola

TI POTREBBE INTERESSARE

Il dentifricio dell’elefante: la reazione che crea magicamente una schiuma 

Il dentifricio dell'elefante: stupisci grandi e piccini con una delle reazioni incredibili che offre la chimica: bastano pochi ingredienti ed è istantanea

Bicarbonato di sodio: comportamento acido-base, sintesi, reazioni

Il bicarbonato di sodio ha formula NaHCO3  e si presenta come un solido cristallino bianco solubile in acqua e scarsamente solubile in solventi organici....

Reattivo di Folin–Ciocâlteu: determinazione di fenoli e polifenoli

Il reattivo di Folin–Ciocâlteu è utilizzato per la determinazione per via colorimetrica dei fenoli e dei polifenoli. I composti fenolici includono fenoli semplici, acidi...