Smithsonite: diffusione, proprietà

La smithsonite è un minerale costituito da carbonato di zinco ZnCOappartenente alla classe mineralogica dei carbonati e nello specifico al gruppo della calcite che sono isomorfi l’uno con l’altro. Sono simili in molte proprietà fisiche e possono sostituirsi parzialmente o completamente l’uno con l’altro, formando una serie di soluzioni solide. Tutti i membri del gruppo della calcite cristallizzano nel sistema trigonale, hanno una perfetta scissione romboedrica e mostrano una forte doppia rifrazione nel romboedro trasparente.

Un tempo detta calamina deve il suo nome al chimico e mineralogista britannico James Smithson.

La smithsonite è uno dei primi minerali di zinco ad essere scoperto ed estratto dai pionieri della metallurgia. Il ritrovamento della smithsonite in superficie ha portato spesso alla scoperta di un importante deposito di zinco sottostante.

Diffusione della smithsonite

Gran parte della smithsonite ha origine quando gli agenti atmosferici liberano lo zinco dal minerale principale di un giacimento, che spesso è la sfalerite. Il minerale di zinco ossidato in presenza di anidride carbonica può provocare la formazione di smithsonite. Si presenta comunemente come minerale secondario nella zona ossidata dei depositi di zinco. Depositi di una certa entità si trovano in Grecia, Polonia, negli Stati Uniti e in particolare in Colorado e in Italia in Sardegna.

smithsonite 1 da Chimicamo
smithsonite

Gli esemplari più belli provengono dalle miniere di Tsumeb in Namibia e dalla miniera di Broken Hill in Zambia. Gli esemplari di Tsumeb sono colorati da tracce di cobalto e possono avere dei veri colori esotici.

I minerali associati sono quelli che si trovano nelle zone di ossidazione dei depositi di solfuro di zinco come emimorfite, cerussite, wulfenite, limonite, mimetite, dolomite, idrozincite, aurichalcite, calcite e altri minerali carbonatici

Proprietà

Come gli altri minerali contenenti lo ione carbonato la smithsonite reagisce con acido cloridrico anche se diluito e freddo.

Nella smithsonite possono essere presenti altri metalli al posto dello zinco ovvero ferro, magnesio, calcio, cadmio, rame e cobalto. Per questo motivo si presenta di solito marrone o grigia, ma può essere incolore, bianca, gialla, verde, blu o rosa. I colori possono essere spettacolari e questo rende la smithsonite popolare tra i collezionisti.

Ha una durezza nella scala di Mohs da 4 a 4.5 e peso specifico da 4.3 a 4.5

Usi

Oltre che come minerale utilizzato per l’estrazione del ferro le pietre con un colore e una limpidezza eccellenti sono spesso tagliate in gemme e cabochon sfaccettati. È usata raramente in gioielleria perché si graffia rapidamente

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

Linee spettrali

Tenebrescenza

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Legge di Proust: esercizi svolti

La Legge delle proporzioni definite e costanti nota anche come Legge di Proust che è la più importante delle leggi ponderali della chimica ove...