Citronellale: reazioni, usi

Il  3,7-dimetiloct-6-enale noto come citronellale è un’aldeide  monoterpenoide componente principale dell’olio di citronella a cui conferisce il caratteristico aroma di limone.

Ha formula C10H18O e presenta quindi un grado di insaturazione. La sua struttura è rappresentata in figura:

struttura citronellale
citronellale

Tuttavia, poiché il carbonio 7 è legato a due gruppi -CH3 non ha isomeria cis-trans.

Il citronellale si trova, insieme a importanti derivati ​​monoterpenici aciclici come l’ alcool terpenico citronellolo oltre che nell’olio  di citronella anche nell’olio di geranio. È presente nel Corymbia citriodora, comunemente noto come eucalipto citrato, nel Leptospermum petersonii, comunemente noto come teatree al profumo di limone

Proprietà

Ha un odore pungente, fresco, verde, agrumato e leggermente legnoso.

È poco solubile  in acqua e glicerolo, leggermente solubile in glicole propilenico e solubile in etanolo

Sintesi

Può essere ottenuto per idrogenazione catalitica del citrale in ambiente basico utilizzando, quale catalizzatore, il palladio

Reazioni del citronellale

Offre notevoli opportunità nelle strategie sintetiche dando luogo a reazioni di condensazione e addizione in virtù della sua struttura aldeidica insatura.

Il citronellale è convertito mediante trattamento in presenza di  acido, in seguito ad una ciclizzazione interna, nell’alcool monoterpenico monociclico isopulegolo in una reazione altamente diastereoselettiva, simile al processo Takasago

sintesi mentolo 1 da Chimicamo
sintesi-mentolo

Da esso è prodotto il mentolo mediante idrogenazione catalitica

 

Il processo è utilizzato commercialmente per integrare le fonti naturali di mentolo, ampiamente utilizzato come aromatizzante e nelle preparazioni medicinali.

Dalla riduzione del citronellale si ottiene l’alcol primario cotronellolo:

sintesi del citronellolo dal citronellale 1 da Chimicamo
sintesi-del-citronellolo-dal-citronellale

 

L’agente riducente utilizzato è, in genere, il sodio boroidruro. Un’alternativa al sodio boroidruro è il polimetilidrosilossano polimero usato in chimica organica come agente riducente blando e stabile. Esso  trasferisce facilmente gli idruri ai centri metallici e una serie di altri gruppi funzionali riducibili

Può essere trasformato dalle colture in sospensione di Solanum aviculare in mentano-3,8-diolo
Il citronellale è utilizzato anche per la sintesi di alcaloidi e per reazione con l’anilina per dare composti triciclici con interessante attività farmacologica

Usi

È usato come agente aromatizzante, repellente per insetti, profumo in saponi e detergenti e in prodotti per la cura personale come creme, lozioni e profumi. Agisce come intermedio chimico per il citronellolo e l’idrossicitronellale.

 

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

Articolo precedente
Articolo successivo

TI POTREBBE INTERESSARE

Temperature di ebollizione di composti organici

Le temperature di ebollizione dei composti organici forniscono informazioni relative alle loro proprietà fisiche e alle caratteristiche della loro struttura e costituiscono una delle...

Priorità dei gruppi funzionali

Se il composto ha più gruppi funzionali ad essi viene assegnato un ordine di priorità in quanto solo un gruppo funzionale può essere indicato...

Nomenclatura degli alcani. Esercizi svolti

La nomenclatura degli alcani costituisce, in genere, il primo approccio per quanti iniziano a studiare la chimica organica Nomenclatura Le regole per la nomenclatura degli alcani...