Glucosio uridina difosfato: metabolismo dei carboidrati

Il glucosio uridina difosfato (UDP-glucosio) appartiene alla classe dei composti organici noti come zuccheri nucleotidici pirimidinici ed è un metabilita trovato nell’ Escherichia coli 

È costituito da:

struttura Glucosio uridina difosfato

Il glucosio uridina difosfato è un intermedio chiave nel metabolismo dei carboidrati. Ad esempio, l’UDP-glucosio è un precursore del glicogeno e può essere convertito in UDP-galattosio e acido UDP-glucuronico. Essi possono quindi essere utilizzati come substrati dagli enzimi che producono polisaccaridi contenenti galattosio e acido glucuronico.

L’UDP-glucosio può anche essere utilizzato come precursore per la biosintesi di saccarosio, lipopolisaccaridi e glicosfingolipidi.

Biosintesi del glicogeno e glucosio uridina difosfato 

L’ UDP-glucosio è il donatore di glucosio nella biosintesi del glicogeno e costituisce una forma attivata del glucosio analogamente a come l’ATP e l’acetil CoA sono rispettivamente forme attivate rispettivamente dell’ortofosfato e dell’acetato.

La sintesi del glicogeno avviene a partire dal glucosio-6 -fosfato ottenuto dalla fosforilazione del glucosio in posizione 6.

Tale reazione è catalizzata dalla esochinasi, enzima appartenente al gruppo delle transferasi, che è responsabile del trasferimento di un gruppo fosfato dall’ATP a un substrato; il substrato è in genere in D-esoso:
ATP + D-esoso ⇄ ADP + D-esoso 6-fosfato

Il glucosio-6-fosfato si trasforma in glucosio-1-fosfato che presenta il gruppo fosfato legato al carbonio anomerico ad opera della fosfoglucomutasi enzima appartenente alla classe delle isomerasi.

La sintesi del glicogeno a partire dal glucosio-1-fosfato è energeticamente sfavorita e quindi richiede energia per poter avvenire.

Tale energia viene fornita dall’ uridintrifosfato (UTP), nucleotide pirimidinico avente per base azotata l’uracile legato tramite l’atomo di azoto e con legame glicosidico all’atomo C1′ del ribosio;  questo a sua volta è legato tramite l’atomo C5′ ad un gruppo trifosfato, per cui la molecola prende anche il nome di uridin-5′-trifosfato. L’ uridintrifosfato reagisce con il glucosio-1-fosfato per dare l’UDP-glucosio  secondo la reazione:

glucosio-1-fosfato + UTP  ⇄ UDP-glucosio + PPi

tale reazione è catalizzata dall’enzima UDP-glucoso pirofosforilasi che accelera la liberazione di un gruppo pirofosfato PPi dall’UTP. La reazione è reversibile, ma la successiva idrolisi irreversibile del pirofosfato in due ioni idrogeno fosfato:

P2O74− + H2O → 2 HPO42-

sposta l’equilibrio verso i prodotti.

Il glucosio uridina difosfato è il donatore di glucosio nella biosintesi del glicogeno e costituisce una forma attivata del glucosio analogamente a come l’ATP e l’acetilCoA sono rispettivamente forme attivate rispettivamente dell’ortofosfato e dell’acetato.

Via di Lelior

L’ UDP-glucosio partecipa al terzo stadio della via di Leloir reagendo con il galattosio 1-fosfato per dare glucosio-1-fosfato e UDP-galattosio.

La reazione è catalizzata dall’enzima galattosio-1-fosfato uridilil transferasi (GALT):

galattosio 1-fosfato + UDP-glucosio ⇄ glucosio-1-fosfato + UDP-galattosio

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Perossidazione lipidica: meccanismo

La perossidazione lipidica può essere descritta come un processo in cui agenti ossidanti come specie reattive all’ossigeno (ROS) e  radicali liberi attaccano i lipidi...

Le proteine e loro struttura

Le proteine sono polimeri i cui monomeri sono costituiti dai venti diversi tipi di amminoacidi presenti in natura. Gli amminoacidi sono composti che contengono...

Classificazione degli enzimi

La classificazione degli enzimi si basa sul tipo di reazione che essi catalizzano e pertanto si hanno sei classi di enzimi. Gli enzimi sono...