Tag: regola di Hückel

Bifenilene: aromaticità, sintesi, reazioni, usi

Il bifenilene è un composto costituito da due anelli benzenici uniti da due legami a ponte con formula (C6H4)2 . Nonostante la sua struttura, si...

Ferrocene: storia, struttura, usi

Il ferrocene, il cui nome I.U.P.A.C. è Fe(II)-bis (η5-C5H5)2 è il composto più noto dei metalloceni e ha formula Fe(C5H5)2 . È un complesso organometallico...

Cicloottatetraene: struttura, proprietà, reazioni

Il 1,3,5,7-cicloottatetraene (COT) è un poliene ciclico coniugato non aromatico e non planare con formula C8H8 noto anche come annulene Esso non soddisfa la...

Infinitene: struttura, aromaticità

L' infinitene è un idrocarburo policiclico aromatico a forma di infinito comprendente 12 anelli di benzene fusi con formula C48H24 isomero del kekulene. Il chimico...

Composti aromatici: reazioni, basicità di eterocicli aromatici

I composti aromatici di cui il benzene è l’idrocarburo più noto sono caratterizzati da una particolare stabilità a causa dell’energia di delocalizzazione o energia...

Annuleni: aromaticità, esempi

Gli annuleni sono idrocarburi ciclici completamente coniugati in quanto sono presenti doppi legami alternati in tutta la struttura ciclica. Hanno formula generale CnH2n se n è...

Benzene: risonanza

Il benzene ha formula C6H6   e presenta quattro siti di insaturazione. Ci si sarebbe aspettato che una tale molecola fosse particolarmente reattiva agli attacchi elettrofili...

Cristalli liquidi liotropici

I cristalli liquidi liotropici  (LLCs) sono fasi termodinamicamente stabili a temperature, pressioni e concentrazioni definite che si formano in miscele di molecole anfifiliche comprendenti un gruppo di testa polare ovvero idrofilo legato  a una porzione idrofobica e un solvente, generalmente acqua. Quando un mesogeno liotropico si dissolve in un solvente, le mesofasi formate dipendono dalla dimensione del gruppo di testa, dal numero di catene...

Transizioni di fase

Le transizioni di fase sono probabilmente uno dei fenomeni più interessanti e concettualmente più ricchi affrontati dalla termodinamica e dalla meccanica statistica. Secondo la I.U.P.A.C. le transizioni di fase sono cambiamenti nella natura di una fase o nel numero di fasi come risultato di alcune variazioni di condizioni imposte dall'esterno, come temperatura, pressione, attività di un componente o un campo magnetico o elettrico. Nella chimica...