Tag: colloidi

Dimetilformammide: proprietà, sintesi, reazioni, usi

La dimetilformammide il cui nome I.U.P.A.C. è N,N- dimetilformammide  è un composto organico detto “solvente universale” che ha formula (CH3)2NC(O)H e struttura: Proprietà La dimetilformammide è...

Solfuro: solubilità, pH

Lo ione solfuro S2- è presente in molti minerali tra cui la galena PbS, la calcocite Cu2S, la millerite NiS, la sfalerite FeS e...

Gel di silice: struttura, proprietà, usi

Il gel di silice o silice colloidale è un polimero del biossido di silicio e può essere rappresentato dalla formula (SiO2)2.  Fu brevettato nel 1919...

Processo sol-gel: preparazione del sol e del gel

Il processo sol-gel prevede la sintesi di soluzioni colloidali  che costituiscono i precursori per la successiva formazione di un gel. Una sospensione colloidale in cui le...

Determinazione dei grassi nel latte

Il latte è un sistema complesso costituito da tre fasi costituite da:  frazione lipidica sotto forma di particelle di grasso emulsionate nel mezzo acquoso ...

Agar agar: struttura, usi

L’agar agar il cui nome deriva dal nome malese "alimento gelificante a base di alghe" è un polisaccaride dalle proprietà gelificanti scoperto nel 1658...

Nanoparticelle: ottenimento, proprietà, caratterizzazione

Le nanoparticelle  sono particelle avente dimensioni microscopiche  inferiori a 100 nm utilizzate nell’ambito delle nanotecnologie e costituiscono il raccordo tra i materiali e la...

Gel per capelli: composizione, meccanismo di azione

I gel per capelli sono utilizzati per il fissaggio dei capelli e hanno un’azione simile alla lacca ma sono più resistenti. Sono di moda...

Coagulanti chimici: proprietà, ausiliari della coagulazione

I coagulanti chimici sono specie che favoriscono la coagulazione consentendo la rimozione di solidi in sospensione. Nell’acqua possono trovarsi tre tipi di particelle ovvero: 1)Sostanze chimiche...
da Chimicamo

Moto browniano: equazione di diffusione

Il moto browniano è un movimento casuale che hanno piccole particelle della materia quando sono sospese in un fluido. Tale effetto si verifica  in tutti...

Coagulazione: coagulanti, potenziale zeta

La chimica della coagulazione e della flocculazione è basata sulle interazioni attrattive o repulsive tra particelle cariche positivamente o negativamente L’acqua, specie in superficie, contiene...

Maionese: composizione, preparazione, consigli

La maionese è la salsa più famosa che accompagna i cibi conferendo loro un sapore unico: Essa è usata tradizionalmente: con il pesce lesso con...

Ossidazione di Oppenauer

L'ossidazione di Oppenauer, è un metodo per ossidare selettivamente gli alcoli secondari a chetoni. La reazione prende il nome dal chimico austriaco Rupert Viktor Oppenauer che la riportò nel 1937. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer, si utilizza un eccesso di un chetone, come, ad esempio l’acetone per trasformare un alcol secondario a chetone. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer si utilizza, quale catalizzatore, un...

Acidi aldarici

Secondo la I.U.P.A.C. gli acidi aldarici sono acidi poliidrossidicarbossilici aventi formula generale HOC(=O)nC(=O)OH , formalmente derivati ​​da un aldoso per ossidazione di entrambi gli atomi di carbonio terminali in gruppi carbossilici. Gli acidi aldarici si differenziano quindi dagli acidi aldonici che hanno formula generale HOOC-(CHOH)n-CH2OH e derivano da un aldoso per ossidazione del solo gruppo gruppo aldeidico. Pertanto gli acidi aldarici possono essere ottenuti per...