Inquinamento e chimica nell’era moderna: sfide e soluzioni

L’inquinamento è un fenomeno causato dall’introduzione nell’ambiente di sostanze o forme di energia che comportano effetti dannosi per gli organismi viventi e l’ecosistema nel suo complesso. L’inquinamento può riguardare quello dell’aria, dell’acqua, del suolo ma anche quello acustico o luminoso.

Negli anni ’50 e ’60, la chimica era considerata la soluzione a una serie di bisogni della società, e le sostanze chimiche naturali e sintetiche e le loro tecnologie di produzione, hanno permesso all’umanità di raggiungere la longevità e una migliore qualità della vita.

Si lavorò con pochissime limitazioni per molto tempo e ciò consentì di sintetizzare prodotti chimici e tecnologie che, nel tempo, hanno portato a una serie di problematiche che si sono trasformate in fenomeni globali come emissioni di gas serra, riduzione dello strato di ozono, acidificazione degli oceani, cambiamento climatico e inquinamento da micro e nanoplastica.

Una delle risposte alle crescenti questioni ambientali è stata l’evoluzione della chimica verde, che è iniziata negli anni ’80 ed è diventata un concetto guida per promuovere promuove l’invenzione, la progettazione e l’uso di prodotti chimici e processi per ridurre o eliminare l’uso e la produzione di sostanze pericolose.

Una chimica sostenibile dovrebbe utilizzare le risorse, compresa l’energia, a un ritmo al quale possono essere sostituite naturalmente, e la generazione di rifiuti non può essere più veloce del ritmo della loro bonifica.

Chimica e inquinamento

La chimica ha un ruolo significativo nell’inquinamento poiché molte delle sostanze inquinanti sono prodotte da processi chimici. Ad esempio, l’inquinamento atmosferico è spesso causato dalle emissioni di gas provenienti da processi industriali, veicoli e centrali elettriche.

Questi gas possono includere ossidi dell’ azoto NOx,  ossidi dello zolfo SOx, monossido di carbonio (CO) e idrocarburi volatili (HC).
La chimica è anche coinvolta nella formazione di inquinanti come gli idrocarburi policiclici aromatici (IPA), che si formano durante la combustione incompleta di sostanze organiche, come nel caso dei motori a combustione interna o degli impianti di riscaldamento.

L’inquinamento dell’acqua può essere causato da sostanze chimiche, come i prodotti chimici industriali o agricoli che finiscono nei corpi idrici. Queste sostanze possono includere pesticidi, fertilizzanti, metalli pesanti e inquinanti organici persistenti.
La chimica può essere utilizzata anche per trattare le acque reflue e rimuovere le sostanze inquinanti prima che vengano rilasciate nell’ambiente.

inquinamento da Chimicamo
inquinamento

Nel caso dell’inquinamento del suolo, le sostanze chimiche come i solventi, i metalli pesanti e i prodotti petrolchimici possono essere rilasciate nell’ambiente a causa di fuoriuscite o smaltimenti impropri. Queste sostanze possono persistere nel suolo per lungo tempo e possono contaminare le risorse idriche sotterranee.

Chimica sostenibile

La chimica non è solo responsabile dell’inquinamento, ma può anche giocare un ruolo importante nella sua mitigazione. La ricerca e lo sviluppo di tecnologie chimiche pulite possono aiutare a ridurre le emissioni di sostanze inquinanti, migliorare l’efficienza energetica e sviluppare metodi di smaltimento sicuri per i rifiuti chimici.

green chemistry da Chimicamo
green chemistry

La chimica sostenibile promuove l’innovazione e lo sviluppo di nuovi materiali, processi e tecnologie che rispettano l’ambiente e la salute umana e si basa su dodici principi fondamentali formulati dall’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OCSE) e dall’American Chemical Society (ACS).

Inoltre i ricercatori rivolgono la propria attenzione per sviluppare processi chimici che minimizzano l’uso e la generazione di sostanze pericolose per l’ambiente e la salute umana.

Per lo sviluppo di un’industria chimica sostenibile è necessario sostituire con successo le risorse fossili nella produzione di prodotti chimici a base di carbonio con risorse rinnovabili, come l’anidride carbonica e la biomassa.

La biomassa è una materia prima disponibile a livello globale, a emissioni zero e rinnovabile per la produzione di sostanze chimiche che potrebbe sostituire completamente i processi chimici a base di combustibili fossili utilizzati finora.

Ruolo della chimica per mitigare l’inquinamento

chimica sostenibile da Chimicamo
chimica sostenibile

La chimica svolge un ruolo fondamentale nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni per mitigare i problemi dell’inquinamento. La  lotta all’inquinamento richiede, tuttavia, uno sforzo collettivo e conta ogni singolo contributo conta ma sostenere e adottare pratiche e politiche sostenibili può portare a un futuro migliore e più pulito

Ecco alcuni dei modi in cui la chimica si sta attivando per affrontare queste sfide:

Sviluppo di tecnologie pulite che riducono o eliminano l’emissione di sostanze inquinanti. Ad esempio, vengono studiati catalizzatori chimici avanzati per rendere più efficienti e pulite le reazioni chimiche industriali, riducendo al contempo le emissioni di gas nocivi.

Trattamento delle acque reflue per sviluppare processi più efficaci ed efficienti. Sono stati sviluppati metodi chimici come l’ozonizzazione, la clorazione e la coagulazione-flocculazione per rimuovere sostanze inquinanti dalle acque reflue prima del loro rilascio nell’ambiente.

Rimozione degli inquinanti tramite lo studio di  materiali adsorbenti che possono catturare e rimuovere sostanze inquinanti dall’acqua e dall’aria.

Monitoraggio e analisi dell’inquinamento tramite utilizzo di strumentazioni per analizzare la presenza e la concentrazione di sostanze inquinanti nell’ambiente per comprendere l’entità dei problemi e i valutare l’efficacia delle misure di mitigazione.

Chimica sostenibile con lo sviluppo di processi chimici sostenibili che riducono al minimo l’uso e la generazione di sostanze pericolose per l’ambiente. Si promuovono metodi di sintesi chimica più efficienti, l’uso di solventi non tossici e la riduzione della produzione di rifiuti chimici.

I processi chimici sostenibili mirano a ridurre l’impatto ambientale e migliorare l’efficienza nell’industria chimica. Questi processi cercano di minimizzare l’uso di risorse naturali, ridurre la produzione di rifiuti e promuovere l’adozione di sostanze chimiche meno dannose per l’ambiente e la salute umana.

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

Linee spettrali

Tenebrescenza

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Legge di Proust: esercizi svolti

La Legge delle proporzioni definite e costanti nota anche come Legge di Proust che è la più importante delle leggi ponderali della chimica ove...