Tag: proteine

Proteine globulari

Le proteine ​​globulari prendono il nome dalla loro forma approssimativamente sferica e sono le proteine ​​più abbondanti in natura con un'enorme varietà di strutture...

Pepsina, enzimi digestivi

La pepsina è una proteasi che scinde il legame peptidico tra gli amminoacidi presenti all'interno della molecola proteica

Calcoli renali: quando la chimica si trasforma in un nemico silenzioso

I calcoli renali sono masse solide che possono variare in dimensioni e composizione formate da minerali e sali che si sviluppano all'interno dei reni o delle vie urinarie

Creatinina: un indicatore della funzione renale e della salute

La creatinina è un composto derivante dalla fosfocreatina la cui analisi è utilizzata per valutare la funzionalità renale

Lattoferrina: ruolo nel potenziamento del sistema immunitario

La lattoferrina è una proteina della famiglia delle transferrine presente principalmente nei latte dei mammiferi con proprietà antimicrobiche e antivirali

DNA ricombinante: dalla biologia molecolare all’ingegneria genetica

La tecnologia del DNA ricombinante è utilizzata per manipolare e combinare frammenti di DNA provenienti da diverse fonti che consente l'inserimento di geni specifici negli organismi

Tossine: importanza della chimica nella comprensione e neutralizzazione delle sostanze nocive

Le tossine: dalla loro natura chimica all'impatto sulla salute umana, un'analisi essenziale per la comprensione e la prevenzione dei rischi.

Sinapsi: un viaggio nel meccanismo di trasmissione delle informazioni nel cervello

Le sinapsi sono giunzioni specializzate tra neuroni o tra neuroni e cellule bersaglio che consentono la trasmissione dell'informazione

Somatostatina: una chiave per la regolazione ormonale e il trattamento di patologie

La somatostatina è un ormone inibitorio che regola importanti processi fisiologici e utilizzato per trattare condizioni mediche
da Chimicamo

Fibroina: un tesoro nascosto per la salute e il benessere

La fibroina è una proteina naturale derivata dal baco da seta, nota per la sua biocompatibilità e pertanto utilizzata come supporto per la crescita di cellule e tessuti rigenerativi

Isoenzimi: identificazione, costante di Michaelis-Menden, glucochinasi

Gli isoenzimi o isozimi  presentano una diversa conformazione strutturale ma catalizzano la conversione dello stesso substrato ovvero la stessa reazione. Differiscono  tra loro nella struttura...

Metalli pesanti: inquinamento, danni

I metalli pesanti sono metalli che hanno un numero atomico maggiore di 20 e densità superiore a 5  g · cm− 3 che sono...

Ossidazione di Oppenauer

L'ossidazione di Oppenauer, è un metodo per ossidare selettivamente gli alcoli secondari a chetoni. La reazione prende il nome dal chimico austriaco Rupert Viktor Oppenauer che la riportò nel 1937. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer, si utilizza un eccesso di un chetone, come, ad esempio l’acetone per trasformare un alcol secondario a chetone. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer si utilizza, quale catalizzatore, un...

Acidi aldarici

Secondo la I.U.P.A.C. gli acidi aldarici sono acidi poliidrossidicarbossilici aventi formula generale HOC(=O)nC(=O)OH , formalmente derivati ​​da un aldoso per ossidazione di entrambi gli atomi di carbonio terminali in gruppi carbossilici. Gli acidi aldarici si differenziano quindi dagli acidi aldonici che hanno formula generale HOOC-(CHOH)n-CH2OH e derivano da un aldoso per ossidazione del solo gruppo gruppo aldeidico. Pertanto gli acidi aldarici possono essere ottenuti per...