Tag: idrocarburi policiclici aromatici

Xenobiotici

Gli xenobiotici sono sostanze estranee alla vita animale a cui è esposto l’uomo come farmaci, pesticidi, cosmetici, aromi, fragranze, additivi alimentari, prodotti chimici industriali...

Bifenilene: aromaticità, sintesi, reazioni, usi

Il bifenilene è un composto costituito da due anelli benzenici uniti da due legami a ponte con formula (C6H4)2 . Nonostante la sua struttura, si...

Kekulene o [12]circulene: aromaticità

Il kekulene, noto anche come circulene è un idrocarburo policiclico aromatico (PHAs) con formula C48H24 e quindi isomero dell’infinitene. Il chimico lussemburghese François Diederich e dal...

Regola di Clar: carattere aromatico

La regola di Clar detta anche del sestetto aromatico π consente una trattazione qualitativa sul carattere aromatico di specie benzenoidi. Secondo la regola di...

Pirene: proprietà, produzione, reazioni

Dal lavoro pionieristico del chimico francese Auguste Laurent, che nel 1837 scoprì il pirene nel residuo della distillazione del catrame di carbone, questo idrocarburo...

EDC: messi al bando, classificazione e attività degli Endocrine Disrupting Chemicals

Gli EDC acronimo di Endocrine Disrupting Chemicals sono stati messi al bando dopo un lungo iter dalla Commissione Europea. Queste sostanze, generalmente di origine sintetica,...

Microplastica e danni all’ambiente: classificazione

La microplastica è costituita da piccole particelle di materiale plastico di dimensioni che vanno da un millimetro a un micrometro. I rifiuti della plastica costituiscono...

Una macchina da caffè nel laboratorio: estrazione degli idrocarburi policiclici aromatici

Una macchina da caffè espresso può sostituire sofisticati apparecchi di laboratorio con costi, tempi e impatto ambientale quasi nulli. Questa è la scoperta del...

Sostanze tossiche nei cosmetici

Le sostanze tossiche possono essere dannose per l’ambiente o pericolose per la salute nel caso di inalazione, ingestione e assorbimento attraverso la pelle. L’Unione Europea...
da Chimicamo

Ossidazione di Oppenauer

L'ossidazione di Oppenauer, è un metodo per ossidare selettivamente gli alcoli secondari a chetoni. La reazione prende il nome dal chimico austriaco Rupert Viktor Oppenauer che la riportò nel 1937. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer, si utilizza un eccesso di un chetone, come, ad esempio l’acetone per trasformare un alcol secondario a chetone. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer si utilizza, quale catalizzatore, un...

Acidi aldarici

Secondo la I.U.P.A.C. gli acidi aldarici sono acidi poliidrossidicarbossilici aventi formula generale HOC(=O)nC(=O)OH , formalmente derivati ​​da un aldoso per ossidazione di entrambi gli atomi di carbonio terminali in gruppi carbossilici. Gli acidi aldarici si differenziano quindi dagli acidi aldonici che hanno formula generale HOOC-(CHOH)n-CH2OH e derivano da un aldoso per ossidazione del solo gruppo gruppo aldeidico. Pertanto gli acidi aldarici possono essere ottenuti per...