2-propanolo: sintesi, usi

Il 2-propanolo o isopropanolo o alcol isopropilico è un alcol secondario. In esso è presente il gruppo -OH sul secondo atomo di carbonio ed è un isomero dell’1-propanolo

Proprietà

Si presenta liquido a temperatura ambiente ed è miscibile con acqua, benzene, etanolo, etere etilico, cloroformio, glicerolo. Tuttavia esso non è miscibile con le soluzioni saline in quanto dà salting out. Pertanto può essere separato dalle soluzioni acquose aggiungendo un sale che provoca la stratificazione dell’alcol.

È un liquido infiammabile che è incolore con un forte odore simile all’odore della miscela di etanolo e acetone.
Con l’acqua forma una miscela azeotropica che bolle a 80.4°C e ha una composizione al 91% v/v di 2-propanolo.

Sintesi

Può essere ottenuto attraverso diverse vie sintetiche dalla reazione tra:

  • 2-bromopropano e idrossido di sodio secondo la reazione:
    CH3CHBrCH3 + NaOH → CH3CHOHCH3 + NaBr

A  livello industriale è ottenuto tramite idratazione indiretta. Il chimico francese Pierre Eugène Marcellin Berthelot riportò questa sintesi nel 1855. Questo processo è ancora utilizzato, ottimizzando le condizioni di reazione da note società petrolifere.

Il propene è fatto reagire con acido solforico con ottenimento dell’isopropil idrogeno solfato:
CH3CH=CH2 + H2SO4 → (CH3)2CH-O-SO3H

dall’idrolisi dell’isopropil idrogeno solfato si ottiene il 2-propanolo:
(CH3)2CH-O-SO3H + H2O → CH3CHOHCH3 + H2SO4

L’ isopropanolo può anche essere ottenuto con metodo diretto per idratazione in fase gassosa del propene

Usi

Le sue soluzioni acquose hanno proprietà antisettiche.
In campo sintetico trova utilizzo nella produzione di acetone, alogenuri isopropilici e glicerolo. È ampiamente impiegato come solvente industriale per vernici e insetticidi.

È utilizzato in vari campi tra cui quello:

  • farmaceutico
  • cosmetico
  • nell’industria della plastica, profumi, vernici

Inoltre è utilizzato come agente disidratante e detergente nell’industria elettronica tra cui la pulizia della cartuccia del disco, le unità di floppy disk, il nastro magnetico e la punta laser del driver del disco del lettore CD o DVD.

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Temperature di ebollizione di composti organici

Le temperature di ebollizione dei composti organici forniscono informazioni relative alle loro proprietà fisiche e alle caratteristiche della loro struttura e costituiscono una delle...

Nomenclatura degli alcani. Esercizi svolti

La nomenclatura degli alcani costituisce, in genere, il primo approccio per quanti iniziano a studiare la chimica organica Nomenclatura Le regole per la nomenclatura degli alcani...

Priorità dei gruppi funzionali

Se il composto ha più gruppi funzionali ad essi viene assegnato un ordine di priorità in quanto solo un gruppo funzionale può essere indicato...