Gruppo 7 (Mn, Tc, Re, Bh): proprietà

Il Gruppo 7 della Tavola periodica è costituito da metalli di transizione e fa parte del blocco d della Tavola Periodica.
I metalli che fanno parte del gruppo 7 sono manganese, tecnezio, renio e borio che appartengono rispettivamente al 4,5,6 e 7 periodo.

Il borio è un elemento artificiale scoperto nel 1976 che ha un brevissimo tempo di dimezzamento e le sue proprietà sconosciute e sono disponibili solo previsioni.

Gli altri elementi del gruppo 7 sono tipici metalli di transizione bianco-argento, duri e hanno punti di fusione e di ebollizione elevati.
Il manganese è l’unico elemento del gruppo largamente diffuso mentre gli altri elementi o sono rari sulla terra come Tc e Re o, come nel caso di Bh sintetico.

Tabella

Si riportano in tabella dati i salienti dei tre elementi

Elemento Z Configurazione elettronica Elettronegatività Numeri di ossidazione

 

Mn 25 [Ar] 3d5, 4s2 1.55 Da – 3 a +7
Tc 43 [Kr] 4d5, 5s2 1.9 Da – 3 a +7 tranne -2
Re 75 [Xe]4f14,5d5, 6s2 1.9 Da – 3 a +7 tranne -2

 

Il manganese cristallizza secondo un reticolo cubico a corpo centrato mentre tecnezio e renio secondo un reticolo esagonale compatto.

Proprietà degli elementi del Gruppo 7

Gli elementi del Gruppo 7 mostrano analogie relativamente alla configurazione elettronica dei gusci esterni e quindi nelle proprietà fisiche e comportamento chimico sebbene scendendo nel gruppo l’attività chimica diminuisca.

Il manganese è un metallo moderatamente attivo. Si combina lentamente con l’ossigeno nell’aria per formare biossido di manganese ed è usato in lega per ottenere l’acciaio. L’aggiunta di manganese all’acciaio rende il prodotto finale duro, oltre che resistente alla corrosione e agli shock meccanici.

Il tecnezio ha 26 isotopi di cui sono note le emivite, con numeri di massa da 88 a 113 di cui nessuno è stabile. L’isotopo più stabile è 98Tc con un’emivita di 4.2 milioni di anni.

Tra gli isotopi del tecnezio vi è l’isotopo 99mTc che è metastabile con un tempo di dimezzamento di sei ore ed emette raggi γ ed elettroni a bassa energia formando l’isotopo stabile 99Tc che è l’isotopo più stabile con un tempo di dimezzamento di 2.11 · 105 anni.

L’isotopo metastabile è utilizzato per le procedure diagnostiche che utilizzano elementi radioattivi come, ad esempio, la scintigrafia e la tomografia a emissione di un fotone singolo.

Il renio è usato per ottenere leghe con il platino utilizzate come catalizzatori per la produzione di benzina senza piombo ad elevato numero di ottani e nella produzione di leghe resistenti ad elevate temperature.

I composti del renio, dotati di elevata resistenza, sono usati in reazioni catalitiche in cui si verifica con facilità l’avvelenamento del catalizzatore.

 

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Reagente limitante: esercizi svolti

Si definisce reagente limitante di una reazione chimica quella specie che si consuma per prima e che determina la quantità dei prodotti di reazione. Per...