Tiroxina T4: guida sull’ormone tiroideo e il suo ruolo nel corpo

La tiroxina è un ormone tiroideo conosciuta come ormone T4 a causa della sua struttura chimica composta da quattro atomi di iodio e si differenzia dalla triiodotironina denominata T3  che contiene tre di atomi di iodio ed è  la forma più attiva dell’ormone con un’affinità 10 volte maggiore per il recettore degli ormoni tiroidei.

Il chimico statunitense Edward Calvin Kendall Premio Nobel per la Medicina nel 1950 isolò per primo questo ormone

Ha formula C15H11I4NO4 e presenta quattro atomi di iodio nelle posizioni 3, 3′, 5 e 5′. La tiroxina è formata dall’aggiunta di iodio all’amminoacido tirosina legata alla proteina tireoglobulina che è una glicoproteina dimerica sintetizzata dalle cellule epiteliali che rivestono i follicoli tiroidei  detti tireociti.

struttura tiroxina da Chimicamo
struttura tiroxina

Gli ormoni tiroidei sono scarsamente solubili in acqua e più del 99% di T3 e T4 circolanti nel sangue è legato alle proteine ​​di trasporto. La necessità di essere trasportati deriva dal fatto che sono sostanze lipofile e quindi non solubili in soluzioni acquose come il sangue.  Tuttavia è comunque necessario che l’ormone per espletare il suo effetto debba staccarsi e legarsi al proprio recettore.

Il principale vettore degli ormoni tiroidei è la globulina legante la tiroxina (TBG), una glicoproteina sintetizzata nel fegato che ha maggiore affinità per l’ormone T4 rispetto al T3.

Gli altri due vettori sono la transtiretina detta anche  prealbumina che è una proteina di trasporto sintetizzata dal fegato, dai plessi corioidei e dall’epitelio pigmentato retinico e l’albumina. Quest’ultima è una proteina plasmatica prodotta dalle cellule epatiche e contenuta anche nel latte e nell’albume.

L’interazione che si verifica è di tipo reversibile e dipende dalla concentrazione degli ormoni in forma libera.
La percentuale degli ormoni liberi nel sangue è comunque molto bassa infatti quasi tutti sono legati alle proteine di trasporto.

Funzioni della tiroxina

La struttura chimica della tiroxina è essenziale per la sua attività biologica e per la sua capacità di interagire con i recettori cellulari. Eventuali modifiche nella sua struttura possono influenzarne l’efficacia o la stabilità nel corpo umano.

La tiroxina, unitamente alla triiodotironina, svolge un ruolo importante nella regolazione del peso, dei livelli di energia, della temperatura interna, della pelle, dei capelli, della crescita delle unghie ed  è una parte fondamentale del sistema endocrino.

La tiroxina svolge un ruolo cruciale nella regolazione del metabolismo del corpo e nel corretto funzionamento di vari organi e viene rilasciata nel flusso sanguigno, dove è trasportata alle cellule di tutto il corpo.

Una delle principali funzioni della tiroxina è controllare il tasso di utilizzo di energia del corpo, influenzando così il metabolismo basale, la temperatura corporea e il sistema nervoso. Inoltre, la tiroxina è coinvolta nella regolazione della crescita e dello sviluppo, del funzionamento del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso centrale.

Gli ormoni tiroidei rappresentano la combinazione dei due principali ormoni rilasciati dalla ghiandola tiroidea ovvero T4 e T3. Tuttavia la tiroxina T4 è in gran parte inattiva, il che significa che non ha alcun impatto sulle cellule, mentre il T3 è attivo.

tiroide da Chimicamo
tiroide

La tiroide rilascia anche un ormone chiamato calcitonina per aiutare a regolare i livelli di calcio nel sangue diminuendolo. Tuttavia la calcitonina non è inclusa sotto il nome di ormone tiroideo e non influenza il metabolismo.

La tiroxina ha la funzione di:

  • regolare la velocità con cui il corpo utilizza le calorie e ciò influisce sulla perdita o sull’aumento di peso rallentare o accelerare la frequenza cardiaca
  • alzare o abbassare la temperatura corporea
  • influenzare la velocità con cui il cibo si muove attraverso il tratto digestivo
  • controllare il modo in cui i muscoli si contraggono e il mantenimento della pelle e delle ossa

Test della tiroxina T4

Nel sangue vi sono due forme di tiroxina ovvero T4 libero che è la forma attiva dell’ormone e quello totale che comprende sia quello libero che quello legato alle proteine di trasporto. I livelli di T4 possono essere misurati con un test T4 libero che con un test T4 totale.

Il test T4 libero misura direttamente la quantità di T4 libero nel sangue ed è ritenuto, da parte dei medici, quello che fornisce maggiori e più accurate informazioni e quindi viene utilizzato più spesso.
Infatti sui risultati della T4 totale, utilizzata per diversi anni, influiscono molto la concentrazione delle proteine che hanno la funzione di trasportare gli ormoni nel sangue.

Per questa ragione, i valori della tiroxina libera sono ritenuti più affidabili nella valutazione della funzionalità della tiroide.

gozzo tiroideo da Chimicamo
gozzo tiroideo

Il test è effettuato quando il medico deve valutare la funzionalità tiroidea, come supporto alla diagnosi di patologie tiroidee e per monitorare l’efficacia di eventuali terapie.

È prescritto in presenza di segni e sintomi di patologie tiroidee, in presenza di un nodulo tiroideo o nel caso si presenti un ingrossamento della tiroide noto con il nome di gozzo.

I livelli normali di T4 libero variano in base all’età e i valori per le persone sane sono:

Bambini fino a 5 anni: 0.8 – 2.8 nanogrammi per decilitro (ng/dL)
Bambini da 6 a 15 anni: 0.8 – 2.1 ng/dL
Adolescenti maschi da 16 a 17 anni: 0.8 – 2.8 ng/dL
Adolescenti femmine da 16 a 17 anni: 0.8 – 1.5 ng/dL
Adulti oltre i 18 anni: 0.9 – 1.7 ng/dL

In generale se i risultati di  T4 sono superiori al normale possono essere un segno di ipertiroidismo, che può essere causato dalla malattia di Graves o da altre condizioni mediche.
Se i risultati T4 inferiori al normale possono essere un segno di ipotiroidismo, che può essere causato dalla malattia di Hashimoto o da altre condizioni mediche

La tiroxina sintetica è una forma sintetica dell’ormone tiroideo utilizzata come terapia sostitutiva per trattare l’ipotiroidismo, che agisce nel corpo in modo simile a quella prodotta naturalmente, aiutando a ripristinare i livelli adeguati dell’ormone tiroideo e a migliorare i sintomi associati all’ipotiroidismo.

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Tempo di dimezzamento. Esercizi svolti

Il decadimento nucleare  può avvenire in un tempo  molto lungo pertanto si preferisce considerare il tempo di dimezzamento che rappresenta il tempo necessario affinché...

Tiosolfato: standardizzazione, metodica, calcoli, titolazione

Il tiosolfato di sodio è un composto inorganico avente formula Na2S2O3 che si presenta idrato e pertanto è scritto genericamente come Na2S2O3· x H2O sebbene sia in genere...

Perossidazione lipidica: meccanismo

La perossidazione lipidica può essere descritta come un processo in cui agenti ossidanti come specie reattive all’ossigeno (ROS) e  radicali liberi attaccano i lipidi...