Oloenzima: apoenzima,,coenzima

L’ oloenzima o oloproteina è un enzima cataliticamente attivo costituito da un apoenzima insieme ai suoi cofattori detti coenzimi.
I cofattori possono partecipare a reazioni come il trasferimento di qualche specie chimica: un esempio è costituito dal trasferimento di un elettrone, un protone o un gruppo fosfato  e sono spesso utilizzati come accettori temporaneo di questi gruppi

I cofattori i sono piccole molecole di natura non proteica o  ioni metallici che si associano all’enzima rendendo possibile l’attività catalitica. Esempi di ioni metallici sono:  Zn 2+, Mg 2+ , Ni 2+ e K +

Mentre  l’apoenzima è il componente proteico cataliticamente inattivo dell’enzima l’oloenzima è la forma cataliticamente attiva dell’enzima, costituita dall’apoenzima e dal cofattore.  La funzione principale del cofattore è quella di legarsi alla struttura dell’apoenzima per coadiuvare la funzione dell’enzima. Un enzima, infatti, privo del cofattore che ne rende possibile l’attività enzimatica è detto apoenzima.

Il legame tra cofattore ed apoenzima (enzima non attivo) permette la formazione dell’oloenzima:
apoenzima + cofattore → oloenzima

DNA polimerasi III

L’oloenzima della DNA polimerasi III è il complesso enzimatico principale in grado di duplicare informazioni genetiche immagazzinate nel DNA dell’acido nucleico

Di conseguenza, è essenziale per replicare l’intero genoma di qualsiasi organismo vivente prima della divisione cellulare. L’oloenzima DNA polimerasi III è il complesso enzimatico primario coinvolto nella replicazione del DNA procariotico . È stato scoperto da Thomas Kornberg e Malcolm Gefter nel 1970.

RNA polimerasi II

L’oloenzima RNA polimerasi II contiene RNA polimerasi II, un sottoinsieme di fattori di trascrizione generali e proteine ​​regolatrici. Catalizza la trascrizione del DNA per sintetizzare i precursori dell’mRNA e la maggior parte degli small nuclear RNA  e dei micro RNA . In quanto molecola complessa composta da subunità proteiche, l’RNA polimerasi controlla il processo di trascrizione, durante il quale l’informazione immagazzinata in una molecola di DNA viene copiata in una nuova molecola di RNA messaggero.

RNA
RNA

Le RNA polimerasi sono state trovate in tutte le specie, ma il numero e la composizione di queste proteine ​​è variabile. Ad esempio, i batteri contengono un solo tipo di RNA polimerasi, mentre gli eucarioti, organismi multicellulari e lieviti ne contengono tre tipi distinti. Nonostante queste differenze, ci sono sorprendenti somiglianze tra i meccanismi trascrizionali. Ad esempio, tutte le specie richiedono un meccanismo mediante il quale la trascrizione può essere regolata al fine di ottenere cambiamenti spaziali e temporali nell’espressione genica.

Citocromo c-ossidasi

La Citocromo c-ossidasi è l’enzima terminale della catena respiratoria e gioca un ruolo chiave nella produzione aerobica dell’energia cellulare

Protein-chinasi A

Quando inattivo, l’oloenzima PKA esiste come tetramero che consiste di due subunità regolatorie e due subunità catalitiche. La sua attività dipende dai livelli cellulari di AMP ciclico (cAMP). Esso, inoltre, esercita anche un ruolo chiave per le sue diverse funzioni nella cellula, come, ad esempio,  la regolazione del glicogeno, dello zucchero e del metabolismo dei lipidi

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

Suberina

Citochine

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Reagente limitante: esercizi svolti

Si definisce reagente limitante di una reazione chimica quella specie che si consuma per prima e che determina la quantità dei prodotti di reazione. Per...