Tag: fruttosio

L’uomo, la storia, la chimica : ecco le 1000 reazioni incredibili

Una tra le 1000 reazioni incredibili che destano stupore anche agli addetti ai lavori vi è la caramella che esplode. Sono reazioni che sembrano magia

Il sapore delle fragole e i pesticidi: effetti

Un recentissimo studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry rivela una correlazione tra il sapore delle fragole e uso di pesticidi.La contaminazione...

Glucosammina: sintesi, funzioni

La glucosammina (GlcN) è un monosaccaride che contiene un gruppo amminico al posto di uno dei gruppi ossidrile. Come la maggior parte dei saccaridi, esiste...

Mannosio: sintesi, funzioni, usi

Il mannosio è un monosaccaride aldoesoso che può essere ottenuto nel corpo umano dal glucosio di cui è un epimero relativamente al carbonio 2....

Lattulosio: proprietà, usi, breath test

Il lattulosio è un disaccaride isomero del lattosio costituito da glucosio e fruttosio spesso usato in campo medico. È 1.5 volte più dolce del...

Zimasi: enzimi, fermentazione degli zuccheri

Le zimasi sono un complesso enzimatico presenti in natura nei lieviti che catalizzano la conversione degli zuccheri in etanolo e biossido di carbonio secondo...

Saccarosio: applicazioni alimentari- Chimica

Il saccarosio, noto come zucchero da tavola, ha formula C12H22O11 ha notevoli applicazioni alimentari. E' estratto dalla canna da zucchero e dalla barbabietola da...

Saccarosio: struttura, reazioni, usi

Il saccarosio, noto come zucchero da tavola, ha formula C12H22O11 appartiene alla famiglia dei disaccaridi e si presenta come un solido cristallino molto solubile...

Caramelle: storia, lavorazione, struttura

Un negozio di caramelle è il sogno di tutti i bambini che pregustano, attratti dai contenitori policromi, il sapore di questi dolcetti deliziosi che...
da Chimicamo

Zucchero invertito: inversione del saccarosio

Lo zucchero invertito è un dolcificante utilizzato ampiamente in campo industriale ottenuto dal saccarosio  trasformato in glucosio e fruttosio. Il saccarosio è molto diffuso nel...

Etanolo: reazioni e metodi di sintesi

L'etanolo CH3CH2OH anche noto come alcol etilico è il secondo membro della serie degli alcoli alifatici. E’ un liquido incolore, dall’odore piacevole ed è...

Miele: proprietà, composizione

Il miele è costituito da una soluzione densa di zuccheri semplici e complessi e da aromi, acidi, pigmenti e minerali che differenziano i vari...

Ossidazione di Oppenauer

L'ossidazione di Oppenauer, è un metodo per ossidare selettivamente gli alcoli secondari a chetoni. La reazione prende il nome dal chimico austriaco Rupert Viktor Oppenauer che la riportò nel 1937. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer, si utilizza un eccesso di un chetone, come, ad esempio l’acetone per trasformare un alcol secondario a chetone. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer si utilizza, quale catalizzatore, un...

Acidi aldarici

Secondo la I.U.P.A.C. gli acidi aldarici sono acidi poliidrossidicarbossilici aventi formula generale HOC(=O)nC(=O)OH , formalmente derivati ​​da un aldoso per ossidazione di entrambi gli atomi di carbonio terminali in gruppi carbossilici. Gli acidi aldarici si differenziano quindi dagli acidi aldonici che hanno formula generale HOOC-(CHOH)n-CH2OH e derivano da un aldoso per ossidazione del solo gruppo gruppo aldeidico. Pertanto gli acidi aldarici possono essere ottenuti per...