Moto uniformemente accelerato: legge oraria

Un corpo si muove con moto uniformemente accelerato se il valore dell’accelerazione si mantiene costante nel tempo.
In un moto uniformemente accelerato la velocità del corpo in movimento è direttamente proporzionale all’intervallo di tempo in cui avviene la variazione.

La costante di proporzionalità tra la variazione di velocità e l’intervallo di tempo è l’accelerazione.
Si ha che un moto uniformemente accelerato è  il moto di un punto la cui velocità cresce proporzionalmente al tempo trascorso.

La dipendenza velocità-tempo è espressa dall’equazione:
v – vo = a(t-to)
dove:

v è la velocità finale e vo è la velocità iniziale. Pertanto la variazione di velocità è pari a Δv = v-vo
t è il tempo finale e to quello iniziale. Pertanto l’intervallo di tempo è Δt = t-to

si ha quindi:
Δv = a · Δt

Supponendo che l’istante to sia l’istante zero e che in quell’istante la velocità è pari a zero allora si ha:
v = a· t

Spazio percorso

Dalla definizione di velocità si ha che:
v = Δs/Δt da cui ΔS = v·Δt

In un moto uniformemente accelerato in cui la velocità varia con regolarità dal valore iniziale vo al valore finale v la velocità media è data dalla semisomma delle due velocità:
vm = vo + v/2

Di conseguenza lo spazio percorso è pari a:
ΔS = (vo + v)·Δt/2

Nel caso in cui il corpo parta da fermo e quindi vo= 0

Si ha:
ΔS =  v·Δt/2

Legge oraria

La legge oraria di un corpo è la relazione che lega l’istante di tempo t e la posizione s del corpo a quell’istante.

Per il moto uniformemente accelerato si ha che poiché ΔS =  v · Δt ed essendo v = a ·Δt si ha:
ΔS =  v·Δt2/2
che è la legge oraria di un corpo che parte da fermo.

Dalla legge oraria si ricavano le formule per ottenere l’accelerazione e il tempo.
a = 2 ·Δs/Δt2

Questa formula consente di conoscere l’accelerazione di un corpo di cui si conoscono lo spazio percorso e il tempo impiegato a percorrerlo.
Δt = √2 ·Δs/a

Questa formula consente di conoscere il tempo impiegato da un corpo a percorrere un dato spazio conoscendo l’accelerazione. Se il corpo non parte da fermo e quindi vo ≠ 0 si ha:
v = vo + a · t
ΔS =  vot + a · t2/2 ovvero x = xo + vot + a · t2/2

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Esercizi sulla legge di Ohm

Gli esercizi sulla legge di Ohm che sono proposti in genere richiedono il calcolo di una delle grandezze note le altre due. La legge di...

Q test: formula, test

Il Q test o test di Dixon è un modo per trovare valori anomali in set di dati molto piccoli, normalmente distribuiti da 3...

Forze non conservative: teorema dell’energia cinetica

Le forze non conservative dette dissipative sono quelle forze per le quali il lavoro fatto durante lo spostamento dipende dal percorso seguito. Esempi di forze...