Acidi e basi organiche

Acidi e basi organiche costituiscono una vasta gamma di composti che svolgono un ruolo importante. Essi infatti oltre a conferire acidità o basicità ad una soluzione sono anche importanti reagenti.

Gli acidi sono quelle specie in grado di liberare ioni H+ in soluzione mentre le basi sono quelle specie in grado di liberare ioni OH. Questa fu la prima definizione di acidi e di basi proposta da Svante Arrhenius.

acidi e basi organiche
acidi e basi organiche

Questa definizione, tuttavia, non giustificava la basicità di sostanze come l’ammoniaca pertanto successivamente Brønsted e Lowry proposero una nuova teoria acido-base secondo cui un acido è un donatore di protoni e una base un accettore di protoni.

Una ulteriore definizione di acidi e basi fu data da Lewis secondo cui si definiscono basi quelle specie capaci di donare un doppietto elettronico mentre gli acidi sono quelle specie capaci di accettare un doppietto elettronico da una base.

Esempi di acidi e basi organiche

Acidi solfenici, solfinici e solfonici- chimicamo
Acidi e basi organiche

Tipici esempi di acidi organici sono gli acidi carbossilici  noti per le loro caratteristiche acide. Alcuni di essi, infatti, hanno valori della costante di equilibrio piuttosto elevati specie se la loro base coniugata è stabile. Infatti acidi organici come l’acido trifluoroacetico ha un valore di  pKa  di circa -0,25 che è inferiore a quella dell’acido acetico di ben 5 unità.

Di conseguenza l’acido, in acqua, esiste solo in forma completamente ionizzata. Questo fenomeno è dovuto alla forte stabilizzazione della carica negativa dell’anione trifluoroacetato operata dall’effetto induttivo esercitato dai tre atomi di fluoro.

In particolare ma oltre a questa classe di composti vi sono, con acidità diverse, gli alcoli, il fenolo, gli alchini terminali R-C≡C-H e l’acqua che può comportarsi da acido di Brønsted e Lowry.

Le ammine sono note per le la loro basicità ma hanno comportamento basico, con basicità diverse a seconda delle classi di composti e dei sostituenti presenti gli alcossidi , gli idruri, la sodioammide, i carbanioni e le ammidi.

Reazioni di acidi e basi organiche

Per ottenere i prodotti di reazione di una reazione acido-base si tiene conto delle seguenti regole:

  • L’acido si deprotona per dare la sua base coniugata
  • La base si protona per dare l’acido coniugato

Esercizi su acidi e basi organiche

Identificare in ogni reazione l’acido, la base, la base coniugata e l’acido coniugato

  • CH3CH2OH + OH → CH3CH2O + H3O+

L’etanolo si deprotona ed è quindi l’acido a cui corrisponde l’etossido che è la sua base coniugata. Lo ione OH è la base che si protona per dare l’acido coniugato H3O+

  • CH3CH2NH + CH3OH → CH3CH2NH2 + CH3O

CH3CH2NH si protona ed è quindi la base a cui corrisponde l’etilammina che è il suo acido coniugato. Il metanolo è l’acido a cui corrisponde il metossido che è la sua base coniugata

  • CH3CH2COOH + CH3MgBr → CH3CH2COOMgBr + CH4

L’acido acetico si deprotona ed è quindi l’acido a cui corrisponde CH3CH2COOMgBr che è la sua base coniugata. Il bromuro di metilmagnesio è la base che si protona dando metano

  • CH3CH2NH3+ + CH3OH → CH3CH2NH2 + CH3OH2+

L’etilammonio si deprotona ed è quindi l’acido a cui corrisponde l’etilammina che è la sua base coniugata. Il metanolo si protona ed è quindi la base a cui corrisponde CH3OH2+ che è l’acido coniugato

Conclusioni

Come si può notare alcune specie, come gli alcoli, analogamente a quanto avviene per l’acqua che ha un comportamento anfotero, possono comportarsi sia da acido che da base

Se vuoi inviare un esercizio clicca QUI

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Curva di calibrazione: soluzioni e retta più probabile

La curva di calibrazione detta retta di lavoro o retta di taratura costituisce un metodo indispensabile nell’ambito della chimica analitica per la determinazione della...