Come pulire i gioielli in acciaio- metodi gratis e veloci

Come pulire i gioielli in acciaio con prodotti naturali, economici e disponibili in casa?

Negli ultimi decenni sono di gran moda i gioielli in acciaio apprezzati per il loro costo di gran lunga inferiore a quelli in oro e per le caratteristiche di questa lega metallica. Per questi motivi sono in vendita oggetti come anelli, collane, orecchini, bracciali, spille e fermagli e gli evergreen orologi che sono pratici e resistenti.

Molti di questi oggetti presentano un design accattivante ed inoltre sono considerati anallergici contrariamente ad altre leghe che possono dare problemi.

I gioielli sono realizzati in acciaio inox e pertanto contengono, oltre a ferro e carbonio, anche nichel e cromo che ne aumentano la resistenza alla corrosione e facilitano la passivazione.

Inoltre l’acciaio non è poroso quindi non vi sono micro fessure in cui può penetrare lo sporco.

Tuttavia per ridare all’acciaio lo splendore iniziale è necessaria una pulizia.

Esistono prodotti commerciali di prezzi diversi, dall’odore spesso penetrante che possono contenere sostanze chimiche aggressive.

Vi sono, tuttavia, metodi semplici, molto economici e sostenibili per pulire i gioielli.

Prima di pensare a come pulire i gioielli in acciaio si possono usare alcuni accorgimenti per evitare che si appannino.

Come evitare che i gioielli in acciaio si appannino

Se non si utilizzano quotidianamente conviene riporli separatamente in una custodia morbida o in un contenitore. Inoltre è preferibile  evitare che i gioielli vengano a contatto tra loro per evitare eventuali graffiature

È  buona norma evitare che i gioielli vengano a contatto con la candeggina quindi, quando si fanno le pulizie in casa, è meglio togliere tutti i gioielli anche di altri metalli come oro o argento.

Infatti la candeggina contiene lo ione ipoclorito che innesca, nell’acciaio, la corrosione alveolare. Questa  si manifesta con comparsa sulla superficie dell’oggetto di piccoli fori, spesso invisibili, e da cavità sottostanti che si sviluppano in profondità.

È prudente, inoltre, applicare lacche per capelli o profumi prima di indossare i gioielli. Si consiglia quindi di indossare gli oggetti in acciaio dopo l’uso di sostanze delle quali non conosciamo la composizione per evitare il contatto con sostanze chimiche che potrebbero reagire con un componente dell’acciaio.

Come pulire i gioielli in acciaio con prodotti naturali

Acqua e sapone

Immergere l’oggetto in acqua tiepida e sapone per i piatti e porre in ammollo per circa 10 minuti. Successivamente risciacquare e lucidare con un panno morbido possibilmente in microfibra. In mancanza di un panno in microfibra si può utilizzare un panno morbido che non lasci pelucchi. Se è presente sporco visibile usare localmente uno spazzolino da denti a setole morbide che consente di raggiungere anche i punti più nascosti e poco accessibili

Bicarbonato di sodio

Se l’oggetto è inciso conviene, per rimuovere lo sporco presente nelle incisioni, preparare una pasta con acqua e bicarbonato di sodio.

Applicare la pasta con lo spazzolino da denti e strofinare delicatamente. Lasciare la pasta a contatto con l’oggetto e poi sciacquare con abbondante acqua tiepida e asciugare con un panno morbido.

Dentifricio

Anche il dentifricio costituisce una buona soluzione per la pulizia dell’acciaio. Tuttavia è necessario che il dentifricio  non contenga sostanze sbiancanti per i denti o agenti antitartaro. Il dentifricio può quindi sostituire la pasta di acqua e bicarbonato. Bisogna, tuttavia, tener presente che il dentifricio in gel è poco indicato perché non contiene alcun agente abrasivo necessario per la pulizia

Acqua e aceto

Una soluzione costituita da volumi uguali di acqua e aceto è un metodo semplice ed efficace. Mettere l’oggetto in una ciotola contenente la soluzione per 10-15 minuti. Dopo l’ammollo in questa soluzione sciacquare e asciugare con un panno morbido.

Se l’oggetto è un orologio accertarsi che esso sia resistente all’acqua

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Il dentifricio dell’elefante: la reazione che crea magicamente una schiuma 

Il dentifricio dell'elefante: stupisci grandi e piccini con una delle reazioni incredibili che offre la chimica: bastano pochi ingredienti ed è istantanea

Bicarbonato di sodio: comportamento acido-base, sintesi, reazioni

Il bicarbonato di sodio ha formula NaHCO3  e si presenta come un solido cristallino bianco solubile in acqua e scarsamente solubile in solventi organici....

Smartphone e chimica: schermo, batteria, elettronica, funzionamento

Lo smartphone è un must per tutti i giovani che lo utilizzano per la sua capacità di calcolo, di memoria e di connessione dati:...