Tag: ossido di vanadio

Nuovi materiali per batterie allo stato solido

I ricercatori  dell'Università tecnica di Monaco  hanno scoperto una classe di nuovi materiali con una conducibilità elevata e superiore alla media per ottenere batterie...

Anidride maleica: sintesi, reazioni, usi

L'anidride maleica è un eterociclo insaturo ed è l’anidride dell’acido maleico. E’ un composto organico organizzato in una struttura ciclica che a temperatura ambiente si...

Acido ossalico: proprietà, sintesi, reazioni, usi

L'acido ossalico il cui nome I.U.P.A.C. è acido etandioico è il più semplice degli acidi bicarbossilici, ha formula HOOC-COOH in cui due carboni carbossilici...

Reattori chimici: batch, a letto fisso, tubulare

I reattori chimici devono attuare lo scambio di calore necessario, portare a contatto le fasi presenti e consentire un tempo di permanenza necessario perché...

Riciclaggio dei rifiuti nell’industria chimica

Il riciclaggio dei rifiuti ha l'obiettivo di salvaguardare l’ambiente e la terra che verrebbe utilizzata come discarica e riutilizzare potenziali fonti di risorse Riciclaggio di...

Vanadio: preparazione e composti

Il vanadio è presenti in minerali quali la patronite VS4, e i vanadati nella vanadinite Pb5(VO4)2Cl e carnotite K(UO2)VO4 1.5 H2O. Quest’ultimo è anche...

Acido solforico: proprietà e processi di produzione industriale

L'acido solforico è una delle sostanze maggiormente utilizzate nelle industrie chimiche tanto che il suo consumo è un indice delle attività chimiche di una...

Idrossilasi

Le idrossilasi sono enzimi appartenenti alla classe delle ossidoreduttasi che catalizzano le reazioni di idrossilazione in cui un gruppo -C-H viene ossidato a gruppo -COH che costituisce il primo stadio della degradazione ossidativa aerobica. Le idrossilasi, insieme alle perossidasi, reduttasi, deidrogenasi, ossidasi e ossigenasi sono sottoclassi delle ossidoreduttasi, classe di enzimi che catalizzano le reazioni di ossidoriduzione ovvero quelle reazioni in cui una specie detta...

Calciocianammide

La calciocianammide è stato il primo fertilizzante in cui è utilizzato l’azoto atmosferico per la nutrizione delle piante. È costituita dallo ione calcio Ca2+ e dall’anione cianammide CN22− ed ha pertanto formula CaCN2. La calciocianammide allo stato puro si presenta sotto forma di cristalli esagonali appartenenti al sistema romboedrico. La calciocianammide di qualità commerciale può essere in polvere o si presenta sotto forma di grumi...