Tag: elettroliti deboli

Pressione osmotica. Esercizi di livello difficile svolti e commentati

La  pressione osmotica si calcola applicando l’equazione π = M R T i Essendo M  la molarità della soluzione , R la costante universale dei gas ( 0.08206 L atm...

Classificazione degli elettroliti: elettroliti forti e deboli

La classificazione degli elettroliti prevede la distinzione tra forti e deboli che si dissociano totalmente o parzialmente in soluzione. Nella classificazione degli elettroliti si...

Indice di van’t Hoff e costante acida: esercizi

L'indice di van't Hoff  è un numero adimensionale ed è correlato, per gli elettroliti deboli, al grado di dissociazione α e alla costante di equilibrio Gli...

Conduttività nelle soluzioni elettrolitiche

La conduttività delle soluzioni dipende dal numero di ioni che sono contenuti per volume unitario di soluzione e quindi dalla concentrazione della soluzione. Le sostanze...

Ossidazione di Oppenauer

L'ossidazione di Oppenauer, è un metodo per ossidare selettivamente gli alcoli secondari a chetoni. La reazione prende il nome dal chimico austriaco Rupert Viktor Oppenauer che la riportò nel 1937. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer, si utilizza un eccesso di un chetone, come, ad esempio l’acetone per trasformare un alcol secondario a chetone. Nella reazione di ossidazione di Oppenauer si utilizza, quale catalizzatore, un...

Acidi aldarici

Secondo la I.U.P.A.C. gli acidi aldarici sono acidi poliidrossidicarbossilici aventi formula generale HOC(=O)nC(=O)OH , formalmente derivati ​​da un aldoso per ossidazione di entrambi gli atomi di carbonio terminali in gruppi carbossilici. Gli acidi aldarici si differenziano quindi dagli acidi aldonici che hanno formula generale HOOC-(CHOH)n-CH2OH e derivano da un aldoso per ossidazione del solo gruppo gruppo aldeidico. Pertanto gli acidi aldarici possono essere ottenuti per...