Riscaldamento climatico e siccità

Uno  studio condotto da un team del CNRS e pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters dimostra la correlazione tra riscaldamento climatico e siccità
La  siccità che ha colpito l’Europa occidentale e la regione del Mediterraneo nel 2022 è in gran parte dovuta al riscaldamento globale.

Riscaldamento climatico

I cambiamenti climatici si verificano nel clima del pianeta in modo permanente o per lunghi periodi di tempo e possono essere di tipo naturale o antropogenico.

Il clima della Terra è guidato dalla quantità di energia in entrata e in uscita.

I principali fattori che contribuiscono al cambiamento climatico naturale della Terra sono determinati dall’orbita terrestre attorno al Sole, dai cicli naturali di raffreddamento e riscaldamento dell’oceano e dalla costante variabilità delle attività vulcaniche.

Sebbene i fattori climatici naturali abbiano qualche effetto sull’attuale riscaldamento globale, non sono paragonabili a quelli indotti dall’uomo.

Quest’ultimo è direttamente collegato alla quantità di combustibili fossili bruciati, al rilascio di aerosol e all’alterazione del terreno dovuta all’agricoltura e alla deforestazione.

Dall’inizio della rivoluzione industriale si è verificato un forte aumento della temperatura a causa dell’emissione di gas serra.

Alcune prove evidenti derivanti dal cambiamento climatico antropogenico sono:

  • innalzamento del livello del mare
  • aumento della temperatura
  • scioglimento delle calotte glaciali e dei ghiacciai
  • aumento di eventi estremi come uragani
  • acidificazione degli oceani 

Siccità

Il 2022 è stato l’anno della siccità e si è ridotto il livello di laghi e fiumi in diversi paesi .
Le condizioni di siccità hanno quindi minacciato i raccolti e alimentato incendi distruttivi in ​​tutto il mondo.

La ricerca ha dimostrato che il riscaldamento globale peggiora la siccità aumentando l’evaporazione, esaurendo i serbatoi e prosciugando il suolo e altra vegetazione.

Un rapporto preliminare pubblicato ad agosto dalla Commissione europea ha rilevato che la siccità del 2022 in Europa è stata la peggiore degli ultimi 500 anni. Le scarse precipitazioni durante i mesi estivi si sono fatte sentire in molti paesi come Italia, Germania, Francia, Spagna, Portogallo e Ungheria. I livelli di fiumi come il Po e di laghi come il lago di Garda si sono abbassati  nell’estate 2022.

Purtroppo anche l’inizio del 2023 non ha portato a piogge e nevicate sufficienti.

TI POTREBBE INTERESSARE Gas serra

La scoperta

I ricercatori hanno applicato il metodo analogico che si basa sulla similarità di un sistema allo studio con un altro sistema.

Confrontando le siccità dei periodi precedenti al riscaldamento globale (1836-1915) con quelli più recenti (1942-2021), il team di ricerca è stato in grado di identificare il contributo del cambiamento climatico antropogenico.

La siccità del 2022 è stata associata a una persistente anomalia di alta pressione sull’Europa occidentale.

Gli analoghi della circolazione dal 1942 al 2021 mostrano generalmente anomalie anticicloniche più grandi e più intense che causano temperature superficiali più elevate rispetto a quelle del 1836-1915. Tuttavia, queste caratteristiche aggravano la siccità aumentando l’area colpita e intensificando l’essiccazione del suolo per evapotraspirazione.

Nel dettaglio, gli esperti hanno stabilito le condizioni meteorologiche per l’anno 2022, confrontando poi le siccità avvenute tra il 1836 e il 1915 e poi quelle avvenute dal 1942.

I risultati hanno mostrato che la persistente anomalia dell’alta pressione sull’Europa occidentale durante la siccità è stata esacerbata dal cambiamento climatico indotto dall’uomo.

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

Articolo precedente
Articolo successivo

TI POTREBBE INTERESSARE

Anidride solforosa: proprietà, sintesi, usi

Il biossido di zolfo noto come anidride solforosa ha formula SO2 ed in esso lo zolfo ha numero di ossidazione +4. Contrariamente al biossido di...

Acido succinico: sintesi, reazioni, usi

L' acido succinico il cui nome I.U.P.A.C. è acido 1,4-butandioico è un acido bicarbossilico avente formula HOOC-CH2-CH2-COOH. Esso era  detto  “spirito d’ambra” in quanto...

Grafene: usi e proprietà

Il grafene è un nuovo materiale con delle caratteristiche alquanto sorprendenti, e i ricercatori del MIT, stanno cercando di trovare nuovi utilizzi pratici. Esso  è...