Tiocianato di potassio: sintesi, usi

Il tiocianato di potassio detto anche solfocianuro di potassio è un solido bianco inodore molto solubile in acqua avente formula KSCN in cui è presente un triplo legame carbonio-azoto. È un sale incolore dal sapore leggermente amaro solubile in acqua, alcool ed etere etilico derivante formalmente dall’idrossido di potassio e dall’acido tiocianico.

E’  un solido cristallino deliquescente incolore che fonde a 173°C  e alla temperatura di 500°C il tiocianato di potassio dà luogo ad una decomposizione termica con formazione di cianuro di potassio e zolfo:
KSCN → KCN + S

Sintesi del tiocianato di potassio

Può essere sintetizzato a partire da potassio esacianoferrato (II) per reazione con lo zolfo:
K4Fe(CN)6 + 5 S → 4 KSCN + FeS + (CN)2

Un altro metodo sintetico prevede la reazione di solfuro di carbonio con ammoniaca con formazione di tiocianato di ammonio e solfuro acido di ammonio:
CS2 + 3 NH3 →  NH4SCN + NH4HS

Il solfuro acido di ammonio si decompone in ammoniaca e solfuro di idrogeno:
NH4HS → NH3 + H2S

Il tiocianato di ammonio è fatto reagire con carbonato di potassio per ottenere il tiocianato di potassio:
2 NH4HS + K2CO3 → 2 KCN + (NH4)2CO3

Il carbonato di ammonio a sua volta si decompone in ammoniaca biossido di carbonio e vapore acqueo:
(NH4)2CO3 → 2 NH3 + CO2 + H2O

Il tiocianato reagisce con lo ione Fe3+ per dare tiocianato ferrico, ione complesso rosso dal colore intenso, secondo la reazione:
Fe3+ + SCN → [Fe(SCN)]2+

Questa reazione può essere utilizzata per l’analisi quantitativa dello ione Fe3+ . Ad una soluzione contenente lo ione ferro è aggiunto tiocianato. Dal confronto dell’intensità di colore della soluzione con una serie di soluzioni di Fe3+ a titolo noto tramite tecniche colorimetriche può essere determinato il ferro.

La colorazione del tiocianato ferrico è sfruttata anche nella determinazione degli alogenuri tramite il metodo di Volhard. Alla soluzione contenente l’alogenuro è aggiunto nitrato di argento in eccesso e lo ione Ag+ in eccesso è retrotitolato con una soluzione standard di tiocianato di potassio usando lo ione Fe3+ quale indicatore.

Usi

Il tiocianato di potassio è utilizzato per ottenere l’olio di senape artificiale ottenuto dalla sua reazione con il 3-cloropropene noto come cloruro di allile:
CH2=CHCH2Cl + KSCN → CH2=CHCH2NSC è KCl

Trova utilizzo nella tintura di tessuti e le sue soluzioni possono essere utilizzate per ottenere nei film l’effetto del sangue quando va a contatto con FeCl3. Viene utilizzato nell’estrazione di metalli rari come il torio e lo zirconio in metallurgia.

In chimica analitica viene utilizzato nella determinazione dei cloruro secondo il metodo di Volhard in in cui si usa una retrotitolazione con tiocianato di potassio.

determinazione dei cloruri secondo Vohlard
determinazione dei cloruri secondo Vohlard

Prima della titolazione si aggiunge un eccesso di nitrato di argento alla soluzione contenente i cloruri e si verifica la precipitazione di AgCl e si aggiunge un sale solubile di Fe3+.

Si titola l’eccesso di Ag+ con una soluzione standardizzata di KSCN secondo la reazione:
Ag+(aq) + SCN(aq) → AgSCN(s)

Si aggiunge un sale solubile di Fe3+ come il nitrato di ferro (III). Il tiocianato reagisce il ferro (III) per dare il complesso [FeSCN]2+ di colore rosso sangue.

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

Fase nematica

Linee spettrali

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Reagente limitante: esercizi svolti

Si definisce reagente limitante di una reazione chimica quella specie che si consuma per prima e che determina la quantità dei prodotti di reazione. Per...