Alluminuri metallici

Gli alluminuri sono composti contenenti alluminio ed elementi più elettropositivi.
L’alluminio, a causa delle sue proprietà uniche legate alla sua posizione nel gruppo 13 della tavola periodica,  può legarsi con i metalli in modo diverso rispetto ad altri metalli, formando composti intermetallici con proprietà tra una lega metallica e un composto ionico.

La maggior parte delle leghe di alluminio utilizzate sono costituite da nichel, ferro o titanio e alluminio ma vi sono altre leghe come gli alluminuri di metalli nobili e attivi.

Le leghe di alluminio intermetalliche hanno applicazioni alle alte temperature. La resistenza alla corrosione delle leghe di alluminuro si ottiene mediante la formazione di uno strato protettivo di ossido di alluminio o contenente tale composto. La formazione di questo strato protettivo, infatti, dà luogo al fenomeno della passivazione 

Alluminuri di nichel

Possono essere di due tipi: NiAl, NiAl3  e hanno proprietà simili sia a una ceramica che a un metallo. Hanno una resistenza agli urti migliore della maggior parte delle ceramiche e dei composti intermetallici

Questi alluminuri mostrano resistenza alla corrosione, bassa densità e fondono solo a temperature molto elevate.

Hanno un potenziale considerevole per ambienti caldi e corrosivi contenenti cloro e il loro uso è stato suggerito ad esempio negli inceneritori di rifiuti.

NiAl è anche resistente all’attacco del vetro fuso e dell’acido nitrico fumante

Sulla base delle loro caratteristiche sono quindi utilizzati per pale di turbine, rotori di turbocompressori e parti resistenti all’usura

Hanno tuttavia un grave punto debole ovvero di essere scarsamente malleabili

Alluminuro di ferro

Gli alluminuri di ferro sono stati tra i composti intermetallici più studiati sin dagli anni ’30 per la loro eccellente resistenza all’ossidazione.

Presentano:

  • basso costo di produzione
  • bassa densità
  • elevato rapporto resistenza/peso
  • buona resistenza all’usura
  • facilità di fabbricazione
  • resistenza all’ossidazione e alla solforazione ad alta temperatura

Sono quindi molto interessanti e studiati come potenziali sostituti dell’acciaio inossidabile nelle applicazioni industriali.

Questi vantaggi hanno portato a prendere in considerazione molte applicazioni, come dischi freno per mulini a vento, sistemi di filtrazione in raffinerie e centrali elettriche fossili, rulli di trasferimento per nastri di acciaio laminati a caldo e deflettori d’aria per la combustione di carbone ad alto contenuto di zolfo .

Alluminuro di titanio

Le leghe a base di alluminuro di titanio possono essere realizzate mediante l’uso di processi di fusione o di metallurgia delle polveri e trattamenti termici.

Presentano:

  • bassa densità inferiore a quella della maggior parte degli altri intermetallici
  • elevata temperatura di fusione
  • eccellente resistenza a temperatura elevata
  • alto modulo
  • resistenza all’ossidazione
  • favorevoli proprietà di scorrimento

Hanno quindi il potenziale per sostituire i materiali più pesanti nelle applicazioni strutturali ad alta temperatura come i componenti dei motori automobilistici e aerospaziali

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Temperature di ebollizione di composti organici

Le temperature di ebollizione dei composti organici forniscono informazioni relative alle loro proprietà fisiche e alle caratteristiche della loro struttura e costituiscono una delle...