Un asteroide vicino alla Terra

Alle 1:28 del 27 gennaio si è avuto il passaggio di un asteroide vicino alla Terra in uno degli incontri più ravvicinati mai visti prima

L’asteroide chiamato 2023 BU è sfrecciato sulla punta meridionale del Sud America a circa 3540 km sopra la superficie terrestre quindi molto al di sotto della distanza Terra- Luna che è di 384403 km

Secondo  la NASA non c’era alcun rischio che l’asteroide colpisse la Terra, infatti se si fosse diretto verso la Terra, si sarebbe trasformato in una palla di fuoco una volta entrato nell’atmosfera e disintegrato. Eventuali detriti rimanenti sarebbero caduti a terra come piccoli meteoriti

Il 2023 BU passato vicino alla Terra ha un diametro compreso tra 3.5 e 8.5 metri.

L’asteroide scoperto solo cinque giorni prima del suo incontro ravvicinato con la Terra, è il quarto più vicino mai registrato.

Asteroidi

Molte persone pensano agli asteroidi come a piccoli pezzi di roccia che vagano senza meta e in modo casuale nello spazio. La realtà, ovviamente, è diversa, ma è solo di recente che si è iniziato a scoprire di più sull’origine e la composizione.

La maggior parte degli asteroidi orbita tra Marte e Giove in una regione conosciuta come Fascia principale. Il loro studio permette di risalire alle prime fasi di formazione ed evoluzione dei pianeti infatti la loro composizione tipica di un asteroide dipende dalla sua distanza dal Sole.

Gli  asteroidi sono di natura rocciosa, ma non tutte le rocce sono uguali. Far rimbalzare i segnali radar dagli asteroidi mentre passano vicino alla Terra può fornire indizi sulla loro composizione e, quindi, sul loro tipo.

Composizione

Le tre grandi classi di composizione degli asteroidi sono i tipi C, S e M.

La composizione tipica di un asteroide dipende dalla sua distanza dal Sole in cui si sono formati. Alcuni hanno sperimentato temperature elevate dopo essersi formati e in parte sciolti, con il ferro che affondava al centro e spingeva la lava basaltica (vulcanica) in superficie.

Ai bordi esterni della fascia degli asteroidi, cioè da tre a tre volte e mezzo più lontano dal Sole rispetto alla Terra, oltre l’ottanta per cento degli asteroidi sono noti come di tipo C.

Gli asteroidi di tipo C (condrite) sono costituiti da rocce argillose e silicatiche e hanno un aspetto scuro. 

Sono tra gli oggetti più antichi del sistema solare. Questi asteroidi contengono grandi quantità di carbonio oltre alle più comuni rocce e metalli. Sono molto simili nella composizione ai meteoriti di condrite carboniosa che a volte cadono sulla Terra. Si pensa che questi meteoriti siano schegge, frantumate durante le collisioni tra asteroidi.

I tipi S (“pietrosi”) sono costituiti da materiali silicati di ferro e magnesio e ferro-nichel.

I tipi M hanno concentrazioni più elevate di fasi metalliche come ferro e nichel rispetto ad altre classi di asteroidi e sono ampiamente ritenuti essere la fonte di meteoriti di ferro

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Polietilentereftalato: sintesi, processi produttivi

Il polietilentereftalato (PET) è un poliestere apprezzato per la sua resistenza, leggerezza, economicità, inerzia chimica utilizzato per ottenere bottiglie di plastica, contenitori per il...

Reticolo cubico a facce centrate

Il reticolo cubico a facce centrate è uno dei reticoli di Bravais. Il fisico, cristallografo e meteorologo francese Auguste Bravais nel 1845 descrisse le...

Reattivi di Grignard: preparazione, reattività

I reattivi di Grignard sono composti magnesio organici sintetizzati da François Auguste Victor Grignard all’inizio del ‘900. Essi  sono alogenuri magnesio organici di formula...