Grafici delle leggi cinetiche: ordine di reazione

I grafici delle leggi cinetiche per reazioni di diverso ordine consentono di sapere la dipendenza del tempo in funzione della concentrazione o del logaritmo della concentrazione
Data la reazione:
a A + b B → c C + d D
l’espressione della legge della velocità è la seguente:

velocità della reazione = k [A]x[B]y
dove [A] e [B] rappresentano le concentrazioni delle specie A e B rispettivamente;
k è il coefficiente di velocità della reazione, x e y devono essere determinati sperimentalmente e sono gli ordini rispetto ad A e B.
La somma delle potenze è detto ordine di reazione, pertanto l’ordine delle reazione è dato dalla somma x + y.

Ordine di reazione

L’ordine della reazione da cui si ottiene le legge della velocità non può essere previsto dalla stechiometria della reazione.

Si possono verificare i seguenti casi:

1)      Se la velocità della reazione è indipendente dalla concentrazione dei reagenti essa è di ordine zero e si ha: velocità  = k.

L’unità di misura di k è M/s

La legge integrata della velocità per una reazione di ordine zero è:

[A] = [A]o – kt

Dove [A]o è la concentrazione iniziale di A. Tale equazione è del tipo y = mx + n in cui mx = -kt e n = [A]o

Pertanto riportando in grafico la concentrazione in funzione del tempo si ottiene una retta la cui pendenza è –k.

ordine zero

2)      Se la velocità della reazione è proporzionale solo alla concentrazione di A essa è del primo ordine: velocità = k [A]

L’unità di misura di k è s-1.

La legge integrata della velocità per le reazioni del primo ordine, ovvero la legge che correla la concentrazione di un reagente al tempo può essere scritta in due modi diversi ovvero

  • in forma esponenziale: [A] = [A]oe-kt

dove [A]o è la concentrazione iniziale, [A] è la concentrazione dopo un certo tempo t e k è la costante di velocità. Riportando in grafico la concentrazione in funzione del tempo si ottiene una curva.

  • in forma logaritmica: ln [A] = – kt + ln [A]o

che corrisponde all’equazione di una retta essendo del tipo y = mx+n dove m è la pendenza della retta e n è l’intercetta sull’asse y. Quindi la pendenza della retta è –k mentre l’intercetta sull’asse delle y è ln [A]o.

Grafici

I grafici relativi alle due espressioni sono rappresentati in figura:

primo ordine

Si noti che, riportando ln [A] in funzione del tempo, se i dati sperimentali non si allineano secondo una retta la reazione non è del primo ordine.

3)      Se la velocità della reazione è proporzionale alla concentrazione di A e di B essa è del secondo ordine: velocità = k [A][B]

Il tipo più semplice di reazione del secondo ordine si ha per una reazione come:

2 A → prodotti

Per la quale si ha: velocità = k[A]2 il che implica che raddoppiando la concentrazione di A la velocità quadruplica. L’unità di misura di k per una reazione del secondo ordine è M-1 s-1 ovvero l/mol·s

La legge integrata per una reazione del secondo ordine è:

1/[A] = 1/[A]o + kt

che corrisponde all’equazione di una retta essendo del tipo y = mx+n  in cui n = 1/[A]o .

Riportando in grafico [A]o  in funzione del tempo si ottiene una curva mentre riportando 1/[A]o in funzione del tempo si ottiene una retta

secondo ordine

La conoscenza della legge di velocità consente, tra l’altro di avere informazioni relative al meccanismo della reazione stessa.

 

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Reagente limitante: esercizi svolti

Si definisce reagente limitante di una reazione chimica quella specie che si consuma per prima e che determina la quantità dei prodotti di reazione. Per...