Tag: nylon

Lubrificanti solidi: polimerici, grafite, cermet

I lubrificanti sono sostanze che riducono l'attrito e l'usura nell'interfaccia di due materiali che devono rispondere a molti requisiti tra cui elevata temperatura di...

Il pallone dei mondiali 2018: caratteristiche

Il pallone dei mondiali 2018 prodotto dalla Adidas e denominato Telstar 18 non è costituito da 20 esagoni e 12 pentagoni come i palloni...

Riciclaggio della plastica: processi

Il riciclaggio della plastica costituisce una grande opportunità per ridurre sia l’impatto ambientale che l’esaurimento delle risorse essendo la plastica ottenuta da derivati del...

Il Pallone del Mondiale di calcio 2014: materiali utilizzati

In  ogni manifestazione calcistica mondiale è adottato un pallone da calcio a cui è attribuito un nome particolare e che è ampiamente pubblicizzato per...

Prodotti petroliferi: composizione, potere antidetonante, numero di ottani

I prodotti petroliferi sono largamente utilizzati in campo industriale e costituiscono beni primari sebbene il petrolio non sia una fonte energetica rinnovabile. Nel petrolio sono...

Acrilonitrile: sintesi, usi

L'acrilonitrile  è un liquido incolore, facilmente volatile, dal forte odore soffocante e assai tossico che bolle a 78 ºC. Secondo l'EFSA , i principali rischi...

Ammine: nomenclatura, struttura e caratteristiche

Le ammine possono essere considerate come dei derivati organici dell’ammoniaca per sostituzione di uno o più idrogeni con altrettanti gruppi idrocarburici. Le ammine sono suddivise...

Ellagitannini

Gli ellagitannini sono un vasto gruppo di composti bioattivi presenti negli alimenti di origine vegetale, come melograni, frutti di bosco e noci con proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, anticancerogene, cardioprotettive e prebiotiche. Gli ellagitannini appartengono ai tannini idrolizzabili  e sono polifenoli oligomerici non flavonoidi, che forniscono un'attività di eliminazione dei radicali liberi composti da acido ellagico e acido gallico con un nucleo zuccherino. Dopo l'idrolisi, gli ellagitannini...

Acido ellagico

Il 2,3,7,8-tetraidrossi-cromenocromene-5,10-dione noto come acido ellagico è  un derivato dimerico dell'acido gallico  è generato dall'idrolisi degli ellagitannini presenti nelle angiosperme dicotiledoni e in particolare nelle specie dell'ordine Myrtales , come il melograno. Come altri tannini, gli ellagitannini sono metaboliti secondari delle piante superiori e agiscono come parte del meccanismo di difesa contro gli attacchi microbici e animali che possono formare complessi con proteine ​​e...