Ossido di propilene: proprietà, sintesi, reazioni, usi

L’ossido di propilene il cui nome I.U.P.A.C. è  metilossirano è un eterociclo appartenente al gruppo degli epossidi e pertanto presenta una elevata reattività. L’ossido di propilene è stato inizialmente rilevato utilizzando i dati del progetto Prebiotic Interstellar Molecular Survey  che fornisce dati di rilevamento spettrale quasi continui, ad alta risoluzione e ad alta sensibilità

Ha formula CH3CHCH2O

da Chimicamo
ossido di propilene

Proprietà

È un composto di sintesi che di presenta come un liquido volatile, incolore, infiammabile con un odore caratteristico simile all’etere etilico. Si presenta solubile in acqua e miscibile con acetone, benzene, tetracloruro di carbonio, metanolo e etere etilico.

Ha un atomo di carbonio chirale e quindi si presenta sotto forma di due isomeri ottici.
Il prodotto in commercio è una miscela racemica.

È noto come reagente universale per la sua elevata reattività a causa della tensione di anello sia di tipo angolare che torsionale.
L’ossido di propilene è un eccellente solvente basso bollente che è usato per solubilizzare acetato di cellulosa, nitrocellulosa e sostanze resinose.

Sintesi

L’ossido di propilene è prodotto a partire dal propene secondo due vie sintetiche:

Tale reazione presenta lo svantaggio di dare sottoprodotti indesiderati a catena aperta

per reazione del propene con il cloro con formazione di due isomeri: l’1-cloro-2-propanolo e il 2-cloro-1-propanolo:
2 CH2=CHCH3 + Cl2 + H2O → ClCH2CH(OH)CH3 + CH3CH(Cl)CH2OH

Nel secondo stadio della reazione la miscela viene fatta reagire in ambiente basico per dare l’ossido di propilene

Reazioni

L’ossido di propilene dà prevalentemente reazioni di apertura dell’anello.

Reagisce con:

Dà luogo alla formazione di glicole polipropilenico in presenza di idrossido di potassio quale catalizzatore e di un alcol quale iniziatore

glicole polipropilenico da Chimicamo
poliuretano

Il glicole polipropilenico ottenuto reagisce con un diisocianato in presenza di catalizzatori per dare poliuretani

Usi

L’ossido di propilene è utilizzato come:

  • fumigante
  • erbicida
  • insetticida
  • sterilizzante
  • additivo alimentare per limitare il deterioramento dovuto alla presenza di microbi
  • eccipiente nei sistemi antigelo
  • sterilizzante per alimenti confezionati come frutta secca, cacao, spezie e noci

 

ARGOMENTI

GLI ULTIMI ARGOMENTI

TI POTREBBE INTERESSARE

Resa percentuale in una reazione. Esercizi svolti e commentati

La resa percentuale di una reazione costituisce un modo per valutare l'economicità di una reazione industriale che può essere accantonata se è bassa. Si possono...

Bilanciamento redox in ambiente basico: esercizi svolti

Il bilanciamento di una reazione redox in ambiente basico  può avvenire con  il metodo delle semireazioni. Nel bilanciamento vanno eliminati di eventuali ioni spettatori...

Reagente limitante: esercizi svolti

Si definisce reagente limitante di una reazione chimica quella specie che si consuma per prima e che determina la quantità dei prodotti di reazione. Per...